Millecanali

Tecnologie per il cinema, presentata la nuova telecamera AU-Eva1 di Panasonic

Al Cine Gear Expo 2017, terminato il 4 giugno a Los Angeles, Panasonic ha presentato  la telecamera AU-Eva1, una soluzione con sensore 5,7K per il cinema studiata ad hoc per le riprese manuali e utilizzabile in modo efficiente anche per la produzione di documentari, spot pubblicitari e videoclip musicali

Sarà disponibile sul mercato dal prossimo autunno (a un prezzo inferiore agli 8000 euro per il solo corpo) la nuova AU-Eva1 di Panasonic, telecamera per la produzione cinematografica che si colloca tra la GH5 e la VariCam LT. La soluzione integra un sensore Super 35 mm 5,7K di nuova concezione che consente di registrare autentiche immagini cinematografiche; partendo da una risoluzione nativa superiore, il sensore fornisce un’immagine più dettagliata, se sottocampionata a 4K, Uhd, 2K e persino 720 p. Le specifiche colore, potenziate nella nuova camera, assicurano un’immagine più fine e accurata.

Come le VariCam 35, VariCam LT e VariCam Pur, la nuova telecamera Panasonic comprenderà la doppia risoluzione Iso nativa. Sulle specifiche ISO definitive sono però ancora in corso test. Tra le altre caratteristiche:  l’acquisizione V-Log/V-Gamut, che fornisce elevata gamma dinamica e cromatica, l’inclusione della colorimetria della linea VariCam, un peso della struttura di 1,2kg, un fattore di forma compatto (17 x 13,5 x 13,3 cm) e un’impugnatura rimovibile.

Perfetta per i filmaker indie, l’Eva1 registra su schede SD pronte all’uso e a basso costo, supporta vari formati e velocità di compressione e offre file 4:2:2, a 10 bit, persino in 4K. La telecamera utilizza un adattatore EF nativo e ciò consente agli operatori che la utilizzeranno di avvalersi di tutta la ricca gamma di obiettivi EF già in commercio, incluse dozzine di modelli a fuoco fisso e zoom cinematografico, offerti da svariati produttori. La stabilizzazione elettronica delle immagini (EIS) compensa le vibrazioni della telecamera e l’offuscamento, contribuendo a migliorare le riprese manuali o a spalla nei documentari e nei progetti run and gun. Grazie al filtro girevole ND integrato a 2, 4 e 6 stop, posto dietro al supporto per obiettivo, il controllo dell’esposizione può essere molto preciso; è anche possibile rimuovere l’IR Cut Filter dal percorso del sensore, semplicemente premendo un pulsante, in modo da creare effetti fotografici e immagini notturne unici nel loro genere.

Infine, come strumento professionale per la produzione video, la telecamera offre doppi ingressi audio XLR bilanciati e uscite video compatibili 4K sia in modalità Hdmi che Sdi. Con il prossimo aggiornamento del firmware sarà inoltre disponibile l’output Raw a 5,7K per l’utilizzo con registratori di terze parti .