A chi spetta “L’EreditàO”

Giorgio Gori precisa la situazione dei diritti del fortunato programma di RaiUno “L’Eredità” con Amadeus, che secondo “L’Espresso” sono, alla fonte, di Aran Endemol. In realtà le cose non stanno esattamente così…

L'ex direttore di Canale 5 Giorgio Gori, nel corso di una recente puntata della trasmissione "Il Grande Talk" in onda su Rai Educational e sulla Tv satellitare cattolica Sat 2000, avrebbe dichiarato che la sua casa di produzione Magnolia è solo "concessionaria" del format "L'Eredità". Il format originale di "L'Eredità", che si intitola in orginale "El Legado", arriva dall'Argentina e il vero proprietario dei diritti sarebbe Marco Bassetti, presidente di Aran Endemol (società di cui Bassetti detiene il 16% insieme alla consorte Stefania Craxi). Il bello è che la società di Bassetti è la stessa che produce il programma concorrente nella stessa fascia oraria su Canale 5, ovvero "Chi vuol essere milionarioO" con Gerry Scotti; in più l'accordo di Aran e Magnolia per il citato programma di RaiUno sarebbe anche in scadenza.

Fin qui quanto scritto dal settimanale "L'Espresso" in un suo recente numero. Ma Gori, opportunamente, ha scritto una lettera al periodico, smentendo parzialmente questa versione dei fatti e mettendo i necessari "puntini sugli i".

"Il format da cui "L'Eredità" è tratto, al netto degli importati cambiamenti introdotti nella versione italiana, è di proprietà dell'emittente argentina Telefè e Magnolia ne detiene i diritti di esclusivo sfruttamento per il territorio italiano - ha scritto Gori all'"Espresso" - . Tale licenza non riguarda in nessun modo Aran Endemol e non è in scadenza.

Che c'entra dunque Aran EndemolO È presto detto: la televisione argentina Telefè è di proprietà del gruppo spagnolo Telefonica, che risulta essere anche il proprietario di Endemol e quindi dell'azienda di cui Bassetti è presidente (e, dunque, anche socio di minoranza; Ndr,). Per questo l'estate scorsa Aran Endemol ha cercato di contrastrare l'acquisto del format argentino da parte di Magnolia. Ne è nata una controversia che si è deciso di comporre attraverso un accordo commerciale riguardante "L'eredità" e un format di Aran".

Pubblica i tuoi commenti