A Riccione è l’ora del Dig Festival

Torna a Riccione dal 23 al 25 giugno il DIG - Documentari Inchieste Giornalismi, che ha raccolto il testimone del Premio Ilaria Alpi per presentare il meglio del giornalismo d'inchiesta internazionale. Quindici i  finalisti  per i DIG Awards e otto, per i DIG Pitchs,  i progetti che diventeranno inchieste

In principio fu il Premio Ilaria Alpi, dedicato alla giornalista del TG3 uccisa in Somalia nel  marzo 1994 insieme al video-operatore Miran Hrovatin. Poi, dal 2015, venne il DIG – Documentari Inchieste Giornalismi, un festival internazionale che ne raccolse il testimone sul tema del giornalismo d’inchiesta. Con il DIG Awards, concorso suddiviso in cinque sezioni (Investigative Long, Investigative Medium, Reportage Long, Reportage Medium e Short). Il DIG Pitchs, riservato a progetti d'inchiesta video in fase di sviluppo o pre-produzione (in palio un premio di 20mila euro). E la DIG Academy, un fitto calendario composto da una ventina di seminari accreditati come aggiornamento professionale dall’Ordine dei Giornalisti. Tutte iniziative organizzate dall’Associazione DIG, in collaborazione con il Comune di Riccione e con il patrocinio dell’Ordine nazionale dei giornalisti e dell’Ordine dei giornalisti dell’Emilia-Romagna, con partner quali: Sky, laeffe, Associazione stampa estera, Global Investigative Journalism Network, Centre for Investigative Journalism, European Journalism Observatory, Inform-ant, Slow news, Linkiesta, Wolf, e pure noi di Millecanali. L'appuntamento è a Riccione da domani 23 giugno.

 

Pubblica i tuoi commenti