Antonio Di Bella direttore di Rai News 24 e Televideo

 

Ha sfiorato il voto unanime in Cda Rai la proposta di nominare Antonio Di Bella direttore del canale RaiNews, che oltre alla testata Rai News 24 raggruppa anche Televideo e rainews.it. Il sì alla fine è arrivato da 8 Consiglieri su 9, visto che l’unico voto contrario è stato quello di Arturo Diaconale (area Centro-Destra).

Il giornalista, attualmente corrispondente per la Rai da Parigi (dove ha gestito con grande bravura la fase degli attentati terroristici della fin del 2015) entrerà effettivamente in carica il 25 febbraio.

“Ringrazio il direttore generale per avermi proposto, il presidente e tutti i consiglieri per avermi votato e in particolare Carlo Verdelli che mi ha convinto sulla bontà di un progetto strategico per l’azienda - ha dichiarato Di Bella (fra l’altro ex corrispondente da New York della Rai ed ex direttore del Tg3 e di RaiTre) - . Spero di poter contribuire con l’esperienza maturata in trent’anni di Rai alla realizzazione di questo progetto”.

“Una scelta di alto profilo. Un professionista di esperienza, con forte competenza internazionale. Siamo soddisfatti per la scelta fatta dal Direttore generale e dal Consiglio di Amministrazione. È un segnale molto importante rispetto allo sviluppo di Rai News 24, di Televideo e del web” - ha commentato in una nota il sindacato dei giornalisti Usigrai.

Gi scioperi già proclamati a Rai News 24 proprio per i ritardi nella nomina di un direttore sono ora stati sospesi.

Il Cdr di Rainews24 ha infine ringraziato Mirella Marzoli e Giancarlo Giojelli “per il lavoro ad interim svolto in questi mesi alla direzione delle testate”.

There is one comment

  1. antonio maffei

    Complimenti per la nomina. Sono un assiduo lettore di televideo e devo segnalarLe, sperando che attui i necessari provvedimenti, per i gravissimi errori grammaticali che quotidianamente, se non per ogni notizia pubblicata, leggo. Si tratta sicuramente di giornalisti laureati e poco attenti a quello che scrivono arrivando a pubblicare addirittura due volte la stessa notizia nella sezione ultima ora.
    La ringrazio per l’attenzione.
    Antonio Mafei

Pubblica i tuoi commenti