Ballandi: “Non ho rinnovato il contratto con la Rai”

Ci saranno ancora i tanti spettacoli ‘targati Bibi Ballandi’ che hanno caratterizzato quasi al completo la sezione ‘varietà’ della nostra Tv pubblica? Per ora si sa che Ballandi qualcosa non farà mancare ma che accarezza anche altri progetti…

Cosa farebbe la Rai se se ne andasse anche Bibi Ballandì? È la prima domanda che ci si pone leggendo l'intervista dell'impresario emiliano a 'Tv Sorrisi e Canzoni'. Un'intervista a tutto tondo in cui Ballandi parla dei rapporti personali con i suoi artisti e dei progetti futuri. E fra questi progetti non ci sarebbe la Rai, almeno non più in via esclusiva.
Infatti il contratto con la Rai è scaduto a giugno - informa Ballandi - “e per la prima volta non l'ho rinnovato”.

Il motivo? Fare nuove esperienze come spiega Ballandi a 'Sorrisi': “Voglio sperimentare anche altre piattaforme. Collaborerò con Sky, farò qualcosa con Simona Ventura e con il canale Sky Arte. Credo che nella Tv che educa e intrattiene. E per Mediaset produrrò lo show di Michelle Hunziker “Mi scappa da ridere”, tratto dallo spettacolo teatrale che le ho cucito addosso”.

Poi, tuttavia, ci saranno uno spettacolo in prima serata, con un protagonista d'eccezione, Vasco Rossi, grande amico di Ballandi, uno show con Enrico Brignano e uno con Christian De Sica. Con la Rai? Intanto sulla Tv pubblica ci sarà il ritorno di “Ti lascio una canzone”, programma collaudatissimo con Antonella Clerici.

Ma il nodo cruciale è, dicevamo, il possibile (parziale?) abbandono della Rai. Salvo pochi casi, i programmi in prima serata di Bibi Ballandi, vedi quelli di Fiorello, hanno tenuto alti gli ascolti della Tv pubblica. Oggi la voglia di nuove esperienze di Ballandi rischia di dare un altro duro colpo ai palinsesti e anche al bilancio della Rai.

Pubblica i tuoi commenti