Brevi news pre-estive

Ecco anche questa settimana una rassegna di notizie in breve dai settori della Radio, delle Televisione e dell’Audiovisivo in generale.

A partire dalla serata della finale di Champions League, sabato 24 maggio, 7Gold in partnership con Qnective lancia ufficialmente la funzionalità my7 integrata nell'App myENIGMA (www.myenigma.com). Tutti gli utenti italiani del messenger sicuro Svizzero myENIGMA possono così comunicare in tempo reale con gli ospiti negli studi televisivi del network televisivo 7Gold.
I messaggi inviati tramite la funzionalità my7 integrata nell'App myENIGMA sono commentati in studio e alcuni di loro mostrati direttamente sullo schermo Tv. A breve sarà anche possibile inviare messaggi multimediali agli ospiti in studio, ovvero immagini, file audio e video.
“Con il servizio my7 nell'App gratuita myENIGMA - ha dichiarato Enrico Mandelli, CEO di 7Gold - diamo finalmente ai nostri telespettatori l'opportunità di plasmare le nostre trasmissioni rendendole molto più interessanti e vicine a chi ci guarda”.

La crisi perdurante nell'isola fa un'altra “vittima”. Dopo Sardegna 1 ora tocca a Cinquestelle Sardegna di Olbia dare il via ai licenziamenti di personale nel tentativo di far quadrare i conti. L'editore Gianni Iervolino ha convocato i sindacati mercoledì 14 maggio per discutere della chiusura delle sedi periferiche di Cagliari e Sassari: nel capoluogo turritano dei 4 lavoratori presenti solo uno dovrebbe continuare ad operare. Per il momento per i lavoratori di Olbia non è previsto alcun taglio.
In questi mesi si è cercato, finora invano, qualcuno che potesse, se non rilevare l'emittente quantomeno investirvi e garantire così la sopravvivenza di 21 posti di lavoro.

Radio L'Aquila 1, emittente costretta dal tragico sisma del 6 aprile 2009 a lasciare i locali inagibili di via Indipendenza 13 e che poi riprese a trasmettere da un container, ha inaugurato ufficialmente, nei giorni scorsi, la sua nuova sede.
“Dopo 5 anni - ha dichiarato l'editore dell'emittente Giovacchino D'Annibale - siamo riusciti a collocarci definitivamente in questa sede molto spaziosa e con locali dignitosi e moderni. Non nascondo di aver fatto innumerevoli sacrifici per dare alla città dell'Aquila un punto di riferimento e per questo speriamo che la città stessa lo apprezzi. I nostri microfoni sono aperti a tutti coloro che vogliono dare voce alle loro idee”.

La redazione di Sky Tg 24 alla fine ha votato un sì un po' sofferto (82 a 55), sposando l'accordo in precedenza raggiunto fra Cdr e azienda. Del resto la decisione non era facile.
Per l'assunzione di 13 giornalisti precari di Sky Tg 24 (più un ex di Sky Sport) l'azienda aveva chiesto un sacrificio ai giornalisti già assunti con contratto a tempo indeterminato dell'1,69% per cento. In pratica, 37 euro mensili in meno per due anni per un redattore ordinario. Alla fine del biennio, si dovrebbe raggiungere un fondo di 412mila euro, pari al 30% del costo dell'operazione. Il 70% rimarrà a carico di Sky.
Il direttore Sarah Varetto e l'ex direttore Emilio Carelli hanno fatto peraltro pesare la loro presenza e la loro scelta a favore del sì. Dalla FNSI era arrivata ai giornalisti la richiesta di attendere un po' di tempo per non "fare devoluzioni e concessioni all'azienda" in un momento in cui starebbero per arrivare i tanto agognati fondi per l'editoria. Alla fine l'assemblea ha deciso però di mettere l'accordo ai voti, visto che l'azienda non era disposta ad attendere.

Luisa Todini lascerà il Cda della Rai. Non ora, però, come chiedevano Pd e Cinque Stelle, ma «in autunno». Ancora tre mesi, chiarisce, per concludere il lavoro avviato sui dossier sui quali ha lavorato, «da Raiway alle spending review».
La Consigliera Rai è stata designata dal Governo quale presidente delle Poste italiane e doveva ovviamente scegliere, come chiedevano con forza anche alcuni settori politici. Lo farà, ma con non poca calma.

Dopo il maxi deal tra Time Warner e Comcast e le presunte trattative tra quest'ultima e Apple, cambia ancora il mondo della Televisione e quello, sempre più connesso, delle tlc americane. Il colosso AT&T ha messo gli occhi su Direct Tv, numero uno nella fornitura di programmi di Televisione satellitare negli States, per la quale è pronto a mettere sul piatto 48 miliardi e mezzo di dollari. L'operazione permetterebbe ad AT&T di combinare la Televisione satellitare, sempre più richiesta dagli utenti, con i servizi di telefonia fissa e mobile e con Internet a banda larga.
Il deal, che sembra già in fase avanzata, potrebbe essere ricordato come uno dei più grandi nella storia del settore tlc a stelle e strisce.

Si è insediato il nuovo consiglio direttivo dell'Associazione Dirigenti Rai (Adrai), aderente a Federmanager, che resterà in carica per il prossimo triennio. A seguito delle elezioni svoltesi il 15 maggio, presidente dell'Adrai è Luigi De Siervo, classe 1969, fiorentino, attuale Direttore Commerciale Rai, considerato vicino a Renzi. Lo ufficializza una nota di Viale Mazzini. Il nuovo direttivo ha eletto Alessandro Zucca quale vicepresidente e Laura Paschetto nel ruolo di segretario e tesoriere. Il consiglio direttivo è inoltre composto da Maria Pia Ammirati, Eleonora Andreatta, Roberto Cecatto, Paolo Del Brocco, Andrea Fabiano e Aldo Mancino.

In un mondo dominato da smartphone, televisori ad alta definizione, computer portatili e tablet, i consumatori italiani spiccano per la propensione all'uso quotidiano delle tecnologie digitali. È quanto emerge dallo studio Accenture Digital Consumer Tech Survey 2014. L'indagine ha coinvolto 23.000 persone in 23 Paesi, fra cui l'Italia.
Dall'indagine sul consumatore italiano emerge chiaramente un profilo propenso ad utilizzare vari tipi di dispositivi digitali, anche contemporaneamente e per usi differenti. In media gli intervistati italiani possiedono 6 dispositivi, dallo smartphone, al telefonino tradizionale, alla console per i giochi, al televisore, al GPS in auto.
Il 77 % degli intervistati possiede uno smartphone ed il 58% televisori ad alta definizione, rispettivamente il 5% ed il 6% in più rispetto alla media mondiale.

Pubblica i tuoi commenti