Tv Everywhere, Broadpeak e Wyplay migliorano la qualità del servizio

Broadpeak, riferimento per i provider di contenuti, con Wyplay, creatore di software e soluzioni per gli operatori pay-TV, hanno annunciato, al Ces 2017, di avere ridefinito le linee di servizio della distribuzione di contenuti nel modello TV Everywhere su reti gestite

Broadpeak offre tecnologie CDN (Content Delivery Network), server e video-on-demand (VOD) a content provider e operatori della Pay-Tv in tutto il mondo. Wyplay, invece, realizza soluzioni software per i principali operatori della pay TV. Le due realtà hanno lanciato, in occasione di CES 2017,  una soluzione congiunta pensata per "rivoluzionare la distribuzione dei servizi live TV Everywhere sulle reti gestite", con la quale la tecnologia nanoCDN di Broadpeak è stata integrata con il middleqare Frog By Wyplay su set-top box  (STBs) per rendere la distribuzione multiscreen scalabile e abbordabile per gli operatori telco, via cavo e satellite Direct To Home. La soluzione è indirizzata a soddisfare le problematiche che gli operatori della pay-Tv devono affrontare nel mondo multiscreen delle piattaforme OTT. In particolare, la natura unidirezionale del traffico inviato verso gli schermi secondari genera latenza e instabilità nella qualità video. La tecnologia nanoCDN di Broadpeak e il middleware di Frog by Wyplay offrono agli operatori un percorso di migrazione più semplice verso un'infrastruttura di video delivery completamente convergente su HTTP e consente loro di offrire un servizio di qualità migliore su tutti i dispositivi.

"La soluzione che abbiamo sviluppato con Wyplay è particolarmente innovativa per gli operatori via satellite DTH che per anni hanno avuto la meglio sul 'campo di battaglia' televisivo proprio grazie alla qualità del video", ha detto Jacques Le Mancq, Ceo di Broadpeak. "Sviluppando la tecnologia nanoCDN sui set-top box satellite con il middleware Frog, essi possono ora estendere la qualità per la quale sono conosciuti anche sugli altri dispositivi, dai PC ai second screen WiFi". Il middleware di Frog offre invece agli operatori una soluzione flessibile che si adatta anche ai più stringenti requisiti della pay Tv e assicura una user experience senza interruzioni, sul digitale e sulle piattaforme OTT. La combinazione tra i due elementi consente quindi agli operatori di contenere i requisiti di banda in pochi megabit per secondo anche nella delivery multischermo. L'applicazione nanoCDN di Broadpeak converte lo stream multicast in unicast attraverso la tecnologia multicast ABR, eliminando tutti gli ostacoli derivanti dai momenti di picchi di consumo. Con la nanoCDN gli operatori possono  instradare servizi di telecomunicazioni, via cavo e satellite ad alta qualità verso milioni di dispositivi contemporaneamente e passare così a un'architettura di video delivery completamente convergente sul protocollo HTTP.  "Gli utenti oggi chiedono una qualità elevata nei video su tutti i tipi di schermi", dice Dominique Feral, CMO presso Wyplay. "La tecnologia Broadpeak riduce fortemente la latenza e si abbina così perfettamente alla nostra soluzione di middleware".

(immagine CES 2017)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblica i tuoi commenti