Cannes: una volta tanto l’Italia si fa onore

Ai recenti Lions della pubblicità della Costa Azzurra, un’insolita (davvero) incetta di premi per la creatività del nostro Paese, con ben 17 Leoni.

Vediamo quanto comparso sul sito www.tiragraffi.it:

«Un Festival da incorniciare per l'Italia, in modo da poter riguardare più volte, con una buona dose di orgoglio, un risultato mai visto a Cannes per il nostro Paese. 17 Leoni e un Grand Prix in Press con la campagna Unhate di Benetton realizzata da Fabrica e da 72 and Sunny che riporta all'Italia l'Oscar in questa sezione dopo una ventina d'anni (il precedente nel 1992 con McCann e Levi's).
Un Festival da ricordare non solo per i risultati concreti, ma per le campagne che hanno brillato, rappresentative di una pubblicità dei valori e degli ideali, che invita brand e consumatori alla riflessione, alla responsabilità e a comportamenti più sostenibili.

Nel segno della responsabilità 'Integration Day' di Saatchi&Saatchi per Coordown Onlus, vincitrice di 7 Leoni d'Oro (1 in Promo&Activation, 2 in Pr, 2 in Direct, 1 in Media, 1 in Film) e 1 Bronzo in Titanium Integrated. Così come 'Hate' di JWT Italia per Una Onlus, meritatasi un bronzo in Film.
Spostando per un istante lo sguardo oltre il Palmares nazionale, emblematico il titolo 'Back to the start' del progetto di business sostenibile vincitore del Grand Prix in Film e Branded Content, realizzato da Creative Artists Agency per la catena di fast food messicano Chipotle. Così come il caso di 'A small business get an official day' di American Express realizzata da Crispin Porter & Bogusky Usa.

Tornando all'Italia, il nostro Paese ha brillato al Festival anche grazie alla campagna 'The Beauty of a second' di Leo Burnett per Montblanc International, vincitrice di ben 7 Leoni: 2 d'oro (Direct, Branded Content), 2 d'Argento (Cyber, Promo&Activation), 3 di bronzo (Pr, Direct e Promo). Splende, nel nostro medagliere, anche l'argento di Heineken 'Sunrise' di Publicis Italia nel Direct.

Come ogni anno, infine, le giovani promesse della creatività italiana hanno dato prova di grande talento. I Giovani Leoni hanno regalato all'Italia: un oro in Film (Livio Basoli copy e Lorenzo Picchiotti art di M&C Saatchi); un argento nel Design (Marco Tironi di Hagakure e Ileana Infantino di AdmCom); un bronzo nel Cyber (Oliviero Piccoli e Giorgia Fattoracci di M&C Saatchi).

Insomma, un risultato record, se confrontato con i 4 Leoni della scorsa edizione e anche con i 14 del 2010 e che riporta alla nostra creatività una ventata di credibilità di cui c'era grande bisogno».

Pubblica i tuoi commenti