Speciali

La Rai si tiene Fazio ma ‘a che prezzo’…

La Rai si tiene Fazio ma ‘a che prezzo’…

Approvati i palinsesti dell’autunno Rai che fra pochi giorni saranno presentati a stampa e investitori. Orfeo riesce a tenersi Fabio Fazio e tutti gli altri (Giletti dovrà però rinunciare all’Arena) ma sull’oneroso contratto del presentatore savonese scoppia un furibonda polemica politica.

Le prime mosse di Orfeo alla Rai

Le prime mosse di Orfeo alla Rai

Sembra finalmente risolta, magari in modo un po’ salomonico’, la questione del tetto dei 240.000 euro per gli ‘artisti’ Rai. Si proverà a trattenere Fazio e Angela. Intanto ecco le prime importanti nomine: Andrea Montanari al Tg1, Gerardo Greco a RadioRai.

Diritti Tv del calcio: tutto da rifare

Diritti Tv del calcio: tutto da rifare

Serviva quasi un ‘miracolo’ per la fondamentale partita dei diritti televisivi del calcio di Serie A, accontentando le emittenti e assieme un mondo del calcio che per mantenersi non può perdere questi introiti. Infatti le offerte non sono arrivate e la partita è rinviata a data da destinarsi.

Mario Orfeo direttore generale della Rai

Mario Orfeo direttore generale della Rai

Si è sciolta venerdì 9 giugno l’incognita del nuovo ‘capo’ della Tv pubblica con la scelta di un giornalista abile e ‘istituzionale’ come il direttore del Tg1, assai gradito a Renzi e inviso invece ai Cinquestelle. Orfeo eredita una situazione non facile ed è chiamato subito a scelte importanti.

Una settimana importante per Vivendi

Una settimana importante per Vivendi

Dopo la decisione negativa dell’Agcom sulla contemporanea presenza in Telecom e Mediaset, i francesi di Vivendi incassano un via libera condizionato dall’Europa sulla ‘conquista’ di Telecom e subito eleggono il ‘loro’ presidente. La condizione però è la cessione delle quote in Persidera.

Rai: Campo Dall’Orto si dimette

Rai: Campo Dall’Orto si dimette

Il direttore generale della Rai ‘rimette il mandato’ nelle mani del ministro Padoan, che ‘ne prende atto’. Si apre una crisi pesante per l’azienda, che potrebbe coinvolgere anche l’intero Cda, già abbandonato da Messa. Nel frattempo Campo Dall’Orto farà alcune cose ‘urgenti’.

La scomparsa di Gianni Boncompagni

La scomparsa di Gianni Boncompagni

Si è spento a Pasqua l’indimenticabile protagonista con Renzo Arbore di ‘Alto gradimento’. Dopo la Radio, c’era stata la Televisione, con programmi ‘leggeri’ e ‘affollati’ da tante giovani ragazze. Boncompagni conosceva bene il mezzo ed era anche appassionato di tecnologia.