Che farà BonolisO

Molte voci di un possibile clamoroso ‘divorzio’ fra “Serie A” e Bonolis. Il programma di Canale 5 non funziona e rischia ormai di ‘affondare’ la stessa figura del (finora) imbattibile Paolino. Un abbandono immediato viene smentito ma il futuro è davvero incerto…

Dagospia era partito nelle scorse ore con uno dei consueti scoop e aveva pubblicato alcune presunte clamorose dichiarazioni di Bonolis: "Ritorno a fare i programmi per i quali sono stato ingaggiato; domenica prossima condurrò per l'ultima volta «Serie A»".

Repubblica, in un'intervista a Lucio Presta, riportava poi lo sfogo di Bonolis al suo manager Lucio Presta: "I giornali scrivono che la trasmissione è meglio senza di me (in relazione alla puntata in cui ha dato forfait per indisposizione, sostituito da Monica Vanali; Ndr,), la struttura non collabora; ma che ce sto a fa'O Neanche dovevo farlo 'sto programma...".

E Presta rincarava la dose: "Per quanto riguarda me e il gruppo di lavoro di Bonolis, cerchiamo di porre Paolo nelle migliori condizioni: psicologiche e ambientali. E questo, inaspettatamente, non si è verificato a 'Serie A'. Bonolis ha accondisceso a fare 'Serie A' per spirito di servizio: nel passaggio a Mediaset le richieste dell'azienda e i nostri obblighi erano e sono di tutt'altro genere. Poi è saltata fuori questa opportunità e, su richiesta dell'azienda, Paolo si è reso disponibile. Una scelta che ha dato fastidio a molti. Così ci siamo trovati in una situazione spiacevole e paradossale. Nel mirino di tutti".

Tramonta così, in modo quasi melanconico, quel sostituto di '90° minuto' su Canale 5 che doveva far tremare la Rai e invece adesso mette in seria difficoltà proprio Mediaset. Quest'ultima ha assicurato che nulla è ancora compromesso, che il programma può migliorare e magari Bonolis restare. Ma in questo clima sembra tutto perlomeno assai complicato...

Pubblica i tuoi commenti