Chiuso il caso di “Sardegna canta”

Dopo un lungo contenzioso, il giudice civile Giovanni la Rocca ha sentenziato che i marchi “Sardegna canta”, “Sardegna canta in piazza” e “Canta Sardegna” sono di Videolina.

La battaglia legale che vedeva contrapposti Gianni Medda e Videolina per il possesso dei marchi "Sardegna canta", "Sardegna canta in piazza" e "Canta Sardegna", relativi a popolari trasmissioni televisive sarde, è finalmente giunta ad una conclusione. Il giudice civile Giovanni La Rocca il 26 gennaio scorso ha stabilito che questi marchi sono sempre stati di proprietà esclusiva di Videolina e quindi non possono essere utilizzati da Gianni Medda.

Ma il caso non è nuovo, dal momento che già nel già nel 2004 il Tribunale di Cagliari aveva proibito a Medda di utilizzare detti marchi. La diatriba aveva però preso una piega favorevole all'emittente già nel maggio 2003. Secondo quanto deciso dal giudice all'epoca, l'utilizzo dei marchi da parte di Gianni Medda rappresentava una violazione dei diritti spettanti a Videolina. Il giudice aveva inoltre imputato a Medda di aver richiesto la registrazione del marchio "Sardegna canta" dopo aver sottoscritto con l'emittente un accordo con il quale riconosceva alla stessa il diritto sul marchio.

Gianni Medda, scontento per l'esito dei procedimenti, aveva allora chiesto ai giudici che per i tre marchi (includendo anche "Antologia di Sardegna Canta") e di conseguenza per le trasmissioni stesse gli venisse riconosciuto il diritto d'autore e che venisse dichiarata nulla la registrazione dei marchi effettuata dall'emittente, ed ancora che venisse riconosciuto come autore e produttore della trasmissione ed unico titolare del marchio "Sardegna Canta". Il giudice però ha respinto tutte le richieste con la motivazione che se Medda può aver avuto l'idea del programma, non si ravvede un significativo contributo dell'ingegno umano, poiché la trasmissione 'Sardegna Canta' manca di originalità. È solo una trasmissione di folklore locale introdotta da un presentatore ed il suo nome deriva dal titolo di un disco della cantante isolana Maria Carta. Inoltre, Medda non è nemmeno il produttore, perciò non può vantare alcun diritto d'autore sulla trasmissione. Per finire la registrazione del marchio 'Sardegna Canta' da lui effettuata è stata dichiarata nulla.

Pubblica i tuoi commenti