Cnr e Agr a LaPresse

 

La testata Agr dal primo novembre apparterrà a LaPresse. L’accordo è stato siglato il 15 ottobre tra il presidente di LaPresse, Marco Durante, e l’amministratore delegato di Prs Mediagroup Federico Silvestri. Agr opera nell’ambito della produzione di contenuti d’informazione multimediale - si legge nel comunicato diffuso nei giorni scorsi - così come nell’ambito digitale, televisivo e radiofonico. Produce video news, tg e giornali radio per oltre sessanta emittenti radiofoniche e circa venti televisioni in Italia. Lo staff, composto da 14 risorse, è stato assorbito da LaPresse che lo integrerà al team già presente nella propria sede di Milano, dove il direttore, Vito Romaniello, assumerà la carica di vice-direttore.

“Un’operazione che, grazie all’integrazione dell’expertise e del know-how della testata giornalistica Agr, abbinata ai contenuti e alle skills di LaPresse, porterà al mercato editoriale e broadcast un forte valore aggiunto sia in termini qualitativi che quantitativi - ha detto il presidente Durante - , con benefici rilevanti anche per le aziende, che vedranno implementata la piattaforma di diffusione delle proprie news anche a un importante insieme di emittenti Radio e Tv”.

L’acquisizione si colloca nella più ampia strategia di crescita e consolidamento di LaPresse e rafforza uno dei comparti di servizio già fiore all’occhiello dell’agenzia, accanto al fotogiornalismo e all’attività di news agency, che nell’ultimo bimestre ha segnato un’ulteriore implementazione con l’ingresso di 27 nuovi giornalisti nelle tre redazioni di Torino, Milano e Roma.

L’attività di Agr Srl, dopo la cessione, prosegue all’interno di Prs Mediagroup attraverso le testate giornalistiche Cnr e Agr Factory e sarà incentrata allo sviluppo digitale dei marchi proprietari, nell’attività di content providing di contenuti d’informazione multimediale e infotainment, nella produzione dei servizi giornalistici per il network radiofonico Cnr e nell’attività di factory per la video-produzione di contenuti commerciali, corporate e d’intrattenimento.

“Questa operazione per il Gruppo Prs costituisce uno step importante nel processo di razionalizzazione e focalizzazione dell’attività e consentirà ad Agr Srl una svolta decisiva per concentrare energie ed investimenti sulle attività core” - ha commentato Federico Silvestri, amministratore delegato e direttore generale di Prs Mediagroup.

Pubblica i tuoi commenti