Conferrmati i contributi per i decoder digitali

Lo ha annunciato il ministro delle Comunicazioni Gasparri. Il contributo tuttavia scenderà da 150 a 120 euro.

Come era atteso, il ministro delle Comunicazioni Gasparri ha annunciato oggi al SAT Expo che il Consiglio dei Ministri, varando la Finanziaria, ha confermato gli incentivi per la televisione digitale terrestre e per la banda larga. Stando alle dichiarazioni di Gasparri, il contributo pro capite per il decoder DTT, in specifico, diminuirà leggermente nel prossimo anno, passando da 150 a 120 euro. Occorre però tener conto del fatto che i costi dei set-top-box stanno progressivamente calando, mentre la qualità migliora.

In precedenza Gasparri aveva già fatto sapere che intendeva proporre al Consiglio dei Ministri lo stanziamento per il 2005 di somme analoghe a quelle del 2004 per questi incentivi: si tratta di 110 milioni di euro per i decoder e di 30 milioni per la banda larga.

L'unico a non essere contento della conferma dei contributi in questione sarà probabilmente Rupert Murdoch, che vede avvantaggiate nuovamente sia la concorrente diretta (ormai) Mediaset che quella che lo sta diventando, dopo la cessione della quota di quasi il 20% di Sky allo stesso Murdoch di martedì scorso, e cioè Telecom Italia.

Pubblica i tuoi commenti