Costanzo lascia Mediatrade

Maurizio Costanzo si è dimesso da presidente di Mediatrade, società del gruppo Mediaset che si occupa delle produzioni televisive di fiction.

Secondo quanto "recita" una nota diffusa dalla stessa Mediaset, sembrerebbe sia stato proprio Costanzo a chiedere l'uscita dalla società. Il comunicato parla anche di "razionalizzazione degli assetti societari", affermando che l'azienda milanese "conferma il suo impegno nella fiction" e che Costanzo (oltre che dirigere il Laboratorio di comunicazione e nuovi prodotti di Rti) destinerà la fiction prodotta dalla sua società, la Fascino, "in esclusiva" "alle reti Mediaset".

"Mediaset conferma che la fiction è un elemento fondamentale dei propri palinsesti, in termini sia qualitativi sia quantitativi - continua la nota aziendale. La strategia Mediaset "da alcune stagioni sta privilegiando, e sempre più lo farà, i prodotti italiani di qualsiasi genere essi siano (fiction, intrattenimento, informazione...)". Replicando anche alle indiscrezioni su una ristrutturazione delle varie società del gruppo si afferma: "Per quanto riguarda gli assetti societari del gruppo, è allo studio un semplice progetto di razionalizzazione che riguarda diverse realtà aziendali. Questo progetto non ha nulla a che vedere con le strategie editoriali della fiction".

L'azienda riconosce inoltre a Costanzo di aver "ottimamente impostato le linee editoriali della fiction"; il baffuto conduttore, inoltre, si dedicherà "con maggior impegno all'attività di produttore, che riguarderà anche la realizzazione di prodotti fiction".

Costanzo, infine, dirigerà il nuovo Laboratorio di comunicazione e nuovi contenuti, "in staff all'amministratore delegato di Rti".

Pubblica i tuoi commenti