De Agostini comprerà MagnoliaO

La notizia del possibile acquisto da parte del Gruppo De Agostini di Magnolia, la società di produzione televisiva di Giorgio Gori, è nell’aria da un po’ e le trattative, iniziate mesi fa, potrebbero chiudersi nelle prossime settimane.

Il Gruppo De Agostini potrebbe essere prossimo all'acquisizione di Magnolia, la società di produzione televisiva fondata nel 2001 da Giorgio Gori, che si è conquistata un posto molto importante nello scenario televisivo italiano grazie alla realizzazione di format di successo come "L'Isola dei famosi". Oltre a quest'ultimo, Gori ha in portafoglio brand importanti come il preserale "L'eredità" di Carlo Conti su RaiUno, lo show "Markette" su La7, la sitcom "Camera Café" su Italia 1, per un fatturato 2005 che si aggira attorno ai 36 milioni di euro.

Il grosso delle attività è in Italia, mentre Magnolia France ha prodotto poco e Magnolia Espana ha curato recentemente due reality per Telecinco. Gori, dopo il riasseto societario con cui ha trasformato Magnolia in Spa la scorsa primavera, era alla ricerca di un compratore già da qualche mese. In effetti, dato che lo stesso Gori ha ammesso, poco tempo fa, che il genere reality dovrebbe avere il fiato corto, il momento per vendere sembrerebbe perfetto.

Le trattative sarebbero entrate ora nella fase decisiva, tanto che la partita potrebbe chiudersi nelle prossime settimane.

Resta da comprendere la logica di questo possibile acquisto da parte del gruppo De Agostini, che da un po' sta trattando con Gori, ma che ufficialmente non ha ancora dato né conferme né smentite, escludendo comunque velleità per la costituzione di un "terzo polo televisivo in Italia", alternativo a Rai e Mediaset.

Secondo alcuni, la strategia del Gruppo di Marco Drago e dei Boroli potrebbe essere quella di una serie di acquisti mirati, nella varie nazioni, per rafforzare il polo che si occupa della creazione di contenuti sul fronte televisivo. Quanto a Gori, potrebbe restare in Magnolia e De Agostini Communications (con sede in Lussemburgo) è presente in Spagna, dove controlla Antena 3 e Onda Cero Radio. Quanto alla produzione di contenuti, opera sempre in Spagna con DeA Planeta (con una presenza recente anche in Italia), mentre nel nostro Paese nel mondo del cinema controlla la Mikado Film e la partecipata Cattleya.

anche assumere l'eventuale incarico di direttore generale di tutte le attività multimediali della De Agostini.

Pubblica i tuoi commenti