Delle Officine molto particolari

Uno studio multimediale con tecnologie di produzione e post-produzione televisiva estremamente avanzate e innovative e un Living Bar mai visto prima. Officine Digitali è anche la nuova sede di Taxi Channel.

Si inaugurano il 26 ottobre a Roma le Officine Digitali, un moderno studio multimediale attrezzato con le più avanzate tecnologie di produzione e post-produzione televisiva e in grado di ospitare produzioni, conferenze stampa e tavole rotonde. Accanto alle Officine si aprirà anche il primo Tv Living Bar aperto al pubblico, dove gli ospiti sono allo stesso tempo protagonisti e spettatori dell'evento televisivo.

L'idea alla base delle Officine è semplice: dal momento che la televisione è fatta da chi la vive, questa deve essere un luogo d'incontro reale e non solo virtuale. Un luogo d'incontro è appunto il Tv Living Bar, che alle 19.00 apre al pubblico, che potrà degustare spuntini a base di prodotti tipici regionali 'doc' insieme ad aperitivi e long drink mentre assiste e partecipa in diretta agli eventi televisivi.

In occasione dell'inaugurazione i responsabili di Officine Digitali incontreranno la stampa e il pubblico in una maratona televisiva che avrà inizio alle ore 12.00 con un Press Talk (un nuovo format ideato per le presentazioni) dedicato alla stampa, condotto da Igor Righetti. Nel pomeriggio ci sarà il dibattito televisivo "Svecchiamo il televisore" a cura di Andrea Soldani (regista televisivo e Direttore Editoriale di Taxi Channel) e Carlo Infante (giornalista ed esperto new media), con la partecipazione dell'Università Roma 3 e del Consorzio Gioventù Digitale (organizzazione non profit fondata dal Comune di Roma e da aziende di informatica e telecomunicazioni).

Officine Digitali è anche lo studio di produzione di Taxi Channel (canale satellitare in chiaro, numerazione Sky 863), la prima "Tv in affitto", ovvero la prima televisione che aziende, enti, editori, società, agenzie di eventi e comunicazione possono affittare per il tempo necessario a diffondere il proprio messaggio o per trasformare un evento in un programma televisivo senza dover sostenere i costi di gestione e di struttura di una televisione.

Pubblica i tuoi commenti