Dissequestrata Radio Studio 54 a Firenze

A Firenze c’era una Radio chiusa da mesi per decisione della magistratura, per via di alcuni programmi giudicati ‘razzisti’. Ma, se pure così fosse, si può chiudere per tanto tempo un’emittente, che è comunque una ‘voce libera’ nel panorama dei media? Finalmente c’è stata la possibile riapertura…

Ecco la notizia così come ci è giunta da Firenze.

Radio Studio 54 tornerà in onda. Il giudice infatti ha sciolto la riserva e ha optato per il dissequestro presentato dall'avvocato Paolo Florio, il difensore del patron dell'emittente Guido Gheri.

Alla Radio erano stati apposti i sigilli nell'ambito del procedimento in cui vengono ipotizzati l'istigazione all'odio razziale e la diffamazione e che ha portato al rinvio a giudizio di Gheri e di un suo collaboratore, Salvatore Buono. In pratica il procedimento continuerà spedito ma ad emittente aperta.

L'inchiesta ha riguardato in particolare le considerazioni e i riferimenti che Gheri, che è anche consigliere comunale a Scandicci in una lista civica di centrodestra, e Buono facevano sugli extracomunitari. La Radio era stata dissequestrata già nel maggio scorso, ma circa un mese dopo il Pm chiese che venissero messi di nuovo i sigilli perché, spiegò il magistrato nel provvedimento, Gheri non aveva tenuto fede all'impegno di cambiare palinsesto, "con l'abolizione di qualunque altro programma diverso da intrattenimento musicale, radiogiornali".

Il processo si aprirà il 21 marzo 2013.

Pubblica i tuoi commenti