È morto Gigi Meroni

Si è spento a 52 anni, dopo una lunga malattia, Gigi Meroni, speaker di Radio Lombardia; aveva collaborato anche con Radio 105 e con Radio 101.

Nato il 16 gennaio 1960 viveva a Seregno dove gestiva l'autoscuola di famiglia. Gigi Meroni è stato un pezzo del mondo delle Rado libere del nostro Paese: prima a Radio 105, poi a Radio Lombardia e Radio 101, poi ancora a Radio Lombardia.
Il 12 febbraio 1991 era stato fra i protagonisti dell'impresa di Radio 105, che dopo sessant'anni di monopolio esclusivo della Rai aveva strappato all'azienda di Stato la cronaca diretta di una partita della Nazionale, Inghilterra-Italia da Wembley; fra le voci Enzo Foglianese, Josè Altafini e Aldo Biscardi, Gigi Meroni in quel periodo proponeva su 105 il programma domenicale 'Sgoal'.

A lui si deve anche un altro primato: è stato infatti il primo bordocampista di una Tv che non fosse quella pubblica: parliamo di Telemontecarlo, per la quale aveva commentato la partita dell'Italia a Wembley. Con Giorgio Micheletti e l'amico di sempre Omar Nobili aveva realizzato diversi programmi per le tv private, fra i quali ricordiamo 'Taca la bala' su Odeon Tv. Ultimamente aveva iniziato a collaborare con Tv Break di Meda.

Negli ultimi anni era tornato alle origini lavorando per Radio Lombardia, emittente dove era già stato e dove conduceva diverse trasmissioni oltre al programma della domenica pomeriggio legato al calcio e agli speciali sugli Europei e i Mondiali. Il suo ultimo programma si chiamava 'Music of life' e probabilmente bene sintetizzava la voglia di vivere che Gigi Meroni aveva.

Così lo ricorda Luca Levati, direttore di Radio Lombardia: “Non ricordo di aver mai visto Gigi arrabbiato neanche quando perdeva la sua Juve. Era sempre sereno anche in quest'anno in cui la malattia lo aveva minato; nonostante le pesanti cure appena poteva andava a giocare a calcetto. Fondamentalmente era un creativo, ogni volta che ci vedevamo se ne usciva con due o tre idee per nuovi programmi… Dovevo fermarlo perché era impossibile stargli dietro. Ancora in questi ultimi giorni parlavamo di fare una sorta di radioenigmistica, avevamo posto le basi per un programma che ora non faremo più”.

Così lo ricorda Claudio Paco Astori, guru della radiofonia: "Uno di noi ha cambiato stato, è nell'aria. Da "On the Air" a "In the Air". Ci ha salutato Gigi Meroni, radiofonico stimatissimo e dal lato umano sempre caldo. Ho avuto il piacere di conoscerlo soprattutto nel 1994 a Radio 105, raro e intenso esempio di radiofonico musicale e sportivo allo stesso tempo. Simpatia irresistibile. È un momento molto triste, ci ha salutato presto. Pensiamo e preghiamo per lui e i familiari".

I funerali si sono svolti venerdì 21 settembre presso la Basilica San Giuseppe di Seregno. Massimo Emanuelli, Mauro Roffi e la redazione di Millecanali sono vicini alla moglie, alla figlia, agli amici di Radio Lombardia e a coloro che hanno cresciuto e lavorato con Gigi Meroni ed esprimono sentite condoglianze per la sua scomparsa.

Pubblica i tuoi commenti