Le notizie in breve della settimana

Questa settimana le notizie spaziano dalle alleanze internazionali, come quella tra Euronews e Nbc, agli ultimi aggiornamenti in tema di graduatorie per l'assegnazione di frequenze, a qualche interessante novità nei palinsesti radiofonici e televisivi 

Importante alleanza fra Euronews e Nbc

Nbc entra in Euronews, con un’operazione dal valore di 30 milioni di dollari. L’emittente americana ha infatti acquistato una quota della Tv europea pari al 25% del capitale. Tuttavia la maggioranza di quella che ora si chiamerà Euronews Nbc resta all’imprenditore egiziano Naguib Sawiris (53%) e nel capitale resta anche lo specifico consorzio di broadcaster europei che ha fondato Euronews, tra cui la Rai. L’idea ora sarebbe quella di far lavorare le due Tv mettendo in comune le competenze digitali di Nbc e la produzione di qualità di Euronews, che beneficerà della rete di corrispondenti ed uffici del gruppo americano, moltiplicando la sua offerta. In cambio, Nbc rafforzerà non poco la sua ‘voce’ in Europa. A fugare ulteriormente i timori sul futuro di Euronews è arrivata in contemporanea la notizia che la Commissione Ue ha firmato il nuovo accordo per proseguire il finanziamento dell’emittente per altri quattro anni, dal 2018 al 2022.

Cattelan ‘versione quotidiana’

Sempre più a contatto con l'attualità e pronto a giocare con i suoi ospiti, Alessandro Cattelan torna su SkyUno con 'E poi c'è Cattelan', da quest'anno appuntamento quotidiano. «Non abbiamo mai nascosto l'ambizione di andare nella direzione dei late show americani» - ha spiegato il conduttore presentando le 40 puntate previste, in onda dal lunedì al venerdì, in seconda serata. Ci saranno la solita ironia e un ritmo ancora più serrato, visto che da quest'anno ‘EPCC’ durerà solo mezz'ora, proprio come in America, con 4 puntate inedite dal lunedì al giovedì e un 'best of' settimanale il venerdì.

Fnsi: “Il Governo faccia presto in tema di Tv locali”

I giornalisti del dipartimento emittenza locale della Fnsi, riuniti a Roma alla presenza del segretario generale Raffaele Lorusso, esprimono “preoccupazione per il ritardo con cui il Governo sta procedendo ad emanare i decreti attuativi della legge di riforma dell'editoria. Tale situazione aggrava l'incertezza e le difficoltà della quasi totalità delle aziende del settore, già duramente provate dalla lunga recessione e sempre più impossibilitate ad assicurare il mantenimento dei livelli occupazionali. I giornalisti auspicano che i decreti attuativi fissino criteri volti a premiare le aziende che creano occupazione reale, assicurando un'informazione di qualità. Nell'immediato chiediamo al Ministero dello Sviluppo Economico di sbloccare il pagamento dei contributi relativi all'anno 2015, considerato che il mancato riconoscimento sta creando problemi di liquidità, mettendo a rischio l’occupazione in numerose aziende”.

Onde Medie: elenchi aggiornati e corretti

Come ci comunica Giorgio Marsiglio: «A seguito di verifiche effettuate (e, ci auguriamo, anche dei quesiti inviati dai soggetti esclusi), il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato gli elenchi aggiornati degli ammessi alla procedura di selezione comparativa per l'assegnazione delle frequenze in Onde Medie asincrone e sincrone. Gli elenchi aggiornati annullano e sostituiscono quelli pubblicati
precedentemente. Il tutto è consultabile al consueto indirizzo della pagina dedicata dal MISE al bando. Si resta, invece, in attesa delle risposte ai quesiti, il cui termine era scaduto lo scorso 11 febbraio».

Scioperi e trattative a Radio Sportiva

I redattori di Radio Sportiva, con il sostegno dell’Associazione Stampa Toscana e della Federazione della Stampa, hanno proclamato uno sciopero, durato alcuni giorni, dopo ‘l’allontanamento immotivato’ di un loro collega. Il licenziamento, sempre secondo i redattori, “si somma a una situazione del tutto inaccettabile in cui la redazione si trova a lavorare, nonostante la continua crescita che ha portato l’emittente a raggiungere il milione di ascoltatori al giorno”. È seguito un duro comunicato della proprietà: “La Società Priverno S.r.l., editrice della testata radiofonica Radio Sportiva, censura fermamente l’immotivato linciaggio mediatico al quale è sottoposta da alcuni giorni a questa parte. Tale situazione è stata generata da una falsa rappresentazione della realtà e dalla conseguente colposa o dolosa strumentalizzazione che ne è stata fatta da parte di alcuni soggetti”. Dopo questa lunga serie di ‘ostilità’ è iniziata invece l’ora degli incontri e delle trattative, di cui vedremo gli sviluppi.

Il World Radio Day del 13 febbraio

Il 13 febbraio si è festeggiato il 5° World Radio Day, celebrazione patrocinata dalle Nazioni Unite dal novembre 2011 che invita tutti a celebrare un media che ricopre una parte importante nella vita dei cittadini di tutto il mondo. La Radio è il media che raggiunge ogni giorno il pubblico più vasto al mondo; è anche riconosciuto come un potente strumento di comunicazione ed un mezzo pubblicitario a basso costo. La giornata è stata anche promossa dall’Egta, associazione europea delle concessionarie di pubblicità, che ricorda, attraverso un lavoro di raccolta dati fatto attraverso i vari Paesi europei, ben “6 principali punti di forza della Radio, che ne fanno un media imprescindibile per la comunicazione pubblicitaria”.

Aggiornamento delle graduatorie dal Ministero dello Sviluppo Economico

Sono stati pubblicati, da parte del Ministero dello Sviluppo Economico - Comunicazioni, alcuni aggiornamenti in merito alle graduatorie regionali relative ai fornitori di servizi di media audiovisivi per il servizio televisivo digitale terrestre. Le graduatorie - lo ricordiamo - individuano i soggetti che avranno diritto di essere trasportati, alle condizioni dei listini pubblicati, su frequenze coordinate assegnate agli operatori di rete in ambito locale nelle regioni oggetto della cosiddetta “rottamazione delle frequenze”. Questa volta è toccato alla Regione Basilicata (con Determina del13 febbraio), alla Regione Campania (con Determina del 7 febbraio - Rettifica e integrazione della Determina del 21 dicembre 2016) e alla Regione Sardegna, con Determina del 13 febbraio.

Sestarete in gran parte del Piemonte sul canale 19

Secondo quanto pubblicato dal sito www.newslinet.it, “si è conclusa la cessione di un asset dell’emittente Telecolor a Sestarete; Advisor: Consultmedia. La prima struttura italiana di competenze a più livelli in ambito mediatico Consultmedia… ha assistito le società Telecolor s.p.a. (Cremona) e Beacom s.r.l. (Torino), nella cessione dalla prima alla seconda di un asset aziendale costituito dall’autorizzazione regionale per il Piemonte per fornitura di servizi di media audiovisivi sul digitale terrestre Tv con associato l’importante logical channel number 19 (numerazione automatica del telecomando). Per conseguenza, il programma Sestarete (della s.r.l. Beacom) è ora diffuso sulla piattaforma digitale terrestre in gran parte della regione Piemonte sul canale 19”.

Il pomeriggio in diretta di Tv8

Ha debuttato lunedì 13 febbraio su Tv8 ‘The Real’, il nuovo talk show quotidiano di intrattenimento al femminile, in onda dalle 16.00 alle 18.00 sulla Tv ‘free’ legata a Sky. Alla conduzione ci sono cinque donne, che sono altrettante amiche, anche se con caratteristiche molto diverse tra loro: Daniela Collu, Filippa Lagerbäck, Marisa Passera, Ambra Romani e Barbara Tabita. L’ambizione è di mettere in onda due ore d’intrattenimento in un clima ironico e leggero, facendo riferimento al ‘The Real’ originale degli Stati Uniti: la prima puntata americana è stata trasmessa nel 2013 da Fox e per due stagioni consecutive ‘The Real’ è stato il talk show più visto dalle donne di età compresa tra i 18 e 55 anni. In Italia ‘The Real’ è prodotto da Dry per Tv8, scritto da Sonia Soldera, Dino Clemente, Elena D’Arminio, Stefano Martinelli e Alessandro Saitta. La regia è di Paolo Riccadonna. Media partner del programma è Radio Italia.

Il preconsuntivo 2016 di Vetrya

Vetrya comunica i principali dati preconsuntivi per l’esercizio chiuso al 31 dicembre 2016. I ricavi sono di 54,3 milioni di Euro (+ 54,3% rispetto ai 35,2 milioni di Euro al 31.12.2015), l’EBITDA di 5,5 milioni di Euro (+ 12%). Vetrya è un gruppo italiano quotato in Borsa Italiana su AIM Italia/Mercato Alternativo del Capitale e leader riconosciuto nello sviluppo di servizi digital, applicazioni e soluzioni broadband.

Jake La Furia su Radio 105

La prima volta di Jake La Furia in Radio. Non come ospite, ma come conduttore di un programma tutto suo. Sabato 18 febbraio infatti il super rapper ha debuttato su Radio 105. In “Jake Hit Up”, in onda ogni sabato e domenica dalle 15.00 alle 17.00, Jake La Furia presenterà due ore non stop con i successi più forti del momento e quattro special track selezionate da lui, due flashback della musica italiana o internazionale di culto e due bombe hip hop che tutti dovrebbero ascoltare almeno una volta nella vita. L’uomo giusto al microfono giusto: Radio 105 è infatti l’emittente punto di riferimento della musica hip hop in Italia. Francesco Vigorelli, classe 1979, in arte Jake La Furia, è membro e fondatore dei Club Dogo, gruppo di riferimento della scena rap italiana.

A Canazei “RDS Play on Tour 2017”

La penultima tappa del “RDS Play on Tour” arriva sulle Dolomiti a Canazei il 18 e 19 febbraio, in località Ciampac. L’esperienza acquisita in questi anni ha portato appunto la nota emittente romana alla realizzazione del RDS Play on Tour, che richiama l’attenzione oltre che degli appassionati anche di chi ama godersi la montagna, senza dover per forza indossare una tuta da sci. Un luogo di incontro, di animazione e di giochi che viene ospitato con entusiasmo dalle località invernali che hanno modo, con la piattaforma RDS radio, web e social, di promuovere, oltre al comprensorio sciistico, anche le soluzioni di attrazione ‘oltre lo sci’.

CaseDesignStili, ‘l’erede’ di Leonardo

Lunedì 13 febbraio sul mux 2 TIMB alla LCN 223 è iniziata la programmazione della nuova emittente CaseDesignStili. La Tv fa riferimento a quello che era il gruppo romano Lt Multimedia, che già edita Marco Polo, Marco Polo Diari e Alice su numerazioni vicine. CaseDesignStili sembra pertanto ‘l’erede’ di Leonardo, canale di Lt Multimedia interamente dedicato alla casa, all'arredamento e al verde, chiuso nel 2015. Intanto, mentre sono riprese le trasmissioni di Telemarket e Telemarket For You (mux locali legati a 7 Gold), su un altro fronte si moltiplicano i canali Tv incentrati su società immobiliari e sulle loro offerte: in Toscana sono iniziate in gennaio le trasmissioni di CasaTv C10, emittente locale del gruppo Gold Tv presente nel mux Toscana Tv con LCN 110; in Emilia-Romagna nel mux del ‘gruppo Bighinati’ (Telesanterno) sono appena partite le trasmissioni di Casealmare (Tomasi Case) su Lcn 186, al posto di Canale 24.

Pubblica i tuoi commenti