È tornato ‘Ballarò’ con Floris come “esterno”

Giovanni Floris non è più dipendente Rai, ma continua a realizzare ‘Ballarò’ da esterno. Interrogativi, ipotesi ‘maliziose’ e smentite.

Ha esordito martedì scorso la nuova edizione di 'Ballarò' (tre milioni seicentomila telespettatori) con Giovanni Floris che - si è scoperto - non è più dipendente Rai ma, dimissionario dalla Tv pubblica, è titolare di una società di produzione. Floris avrebbe fatto due conti per rendersi conto che quanto riceveva dalla Rai, in rapporto al 14% medio di share (con punte fino al 15%), era troppo poco.

Ha così rivisto il proprio rapporto con la Rai, dando le dimissioni e lavorando a Ballarò come "esterno". Floris continua infatti ad essere, oltre che conduttore, anche uno degli autori, insieme a Lello Fabiani e Stefano Tomassini, con la collaborazione di Federico Geremicca.

Nonostante vari sospetti (qualcuno ha ipotizzato persino un possibile abbandono della Rai) e voci maliziose, non vi sarebbe null'altro alla base della nuova situazione di Floris, che ha giurato fedeltà all'azienda e alla amata RaiTre.

La formula, visto il successo, è sempre la stessa. Si arricchisce invece la squadra degli inviati. Quest'anno accanto ai "veterani" Marzia Maglio, Alessandro Poggi, Vicsia Portel, Rita Rocca, Andrea Scazzola, ci saranno i due nuovi Emanuela Maddaloni e Nicola Sassano.

Resta anche l'introduzione al tema del giorno con la copertina satirica di Maurizio Crozza.

Nella puntata di esordio, a fronte di un concorso di Miss Italia deludente e stantio, Floris ha puntato su due politici 'di razza' come Massimo D'Alema e Giulio Tremonti; in studio anche il segretario generale della Uil Luigi Angeletti, la presidente dei giovani imprenditori di Confindustria Federica Guidi, il direttore del "Giornale" Mario Giordano, il presidente della Ipsos Ferdinando Pagnoncelli che illustra alcuni sondaggi e soprattutto la neodirettrice dell'Unità Concita De Gregorio, al suo esordio in Tv.

Inoltre, dopo "Viaggio in Italia", il breve film trasmesso nella scorsa edizione, 'Ballarò' propone quest'anno "Viaggio in America", un reportage in brevi puntate a cura di Andrea Salvadore, che terrà aperta una finestra sugli Stati Uniti, dove a novembre si vota per il Presidente.

Pubblica i tuoi commenti