EBU aumenta la capacità su Eutelsat

Eutelsat e EBU hanno annunciato la firma di un contratto per altri due transponder sul satellite ATLANTIC BIRD 3 di proprietà Eutelsat, per coprire al meglio i Giochi Olimpici Invernali che si terranno a Torino nel 2006.

Eutelsat e EBU (European Broadcasting Union) hanno annunciato la firma di un contratto per altri due transponder sul satellite ATLANTIC BIRD 3 di proprietà Eutelsat, per la copertura dei Giochi Olimpici Invernali che si terranno a Torino nel 2006. L'accordo riguarda due transponder da 36 MHz in banda Ku che EBU noleggerà dal 31 gennaio al 27 febbraio 2006, aumentando di oltre il 20% la capacità già fornita da Eutelsat.

A Torino, come durante tutti gli altri Giochi Olimpici, l'EBU sta soprattutto organizzando, per conto delle emittenti associate, l'acquisto e la gestione dei diritti di trasmissione, di distribuzione e copertura dal vivo di tutti gli eventi su cinque flussi di dati video (24 Mbit/s) - canali multilaterali, sintesi di produzione, fornitura di collegamenti privati e servizi tecnici associati.

La capacità aggiuntiva noleggiata da EBU su ATLANTIC BIRD 3 permetterà alle squadre di giornalisti in loco di collegarsi ai canali televisivi di appartenenza. Permetterà inoltre all'EBU di trasmettere in simultanea 500 ore di eventi sportivi direttamente ai suoi 72 associati in 52 Paesi in Europa, Nord Africa e Medio Oriente. All'interno della struttura di queste operazioni, l'EBU costruirà un'infrastruttura dedicata ai Giochi che usa un nuovo teleporto presso il sito olimpico. Ciò garantirà 18 canali di trasmissione via satellite permanenti, di cui 14 saranno trasmessi via Eutelsat.

Il nuovo servizio di teleporto partirà il 31 gennaio 2006, con il test tecnico di ogni centro di controllo e la registrazione della preparazione dei partecipanti ai vari sport. La trasmissione della cerimonia di apertura, che si terrà la sera del 10 febbraio, segnalerà l'utilizzo completo della capacità satellitare noleggiata da EBU fino alla fine dei Giochi, il 27 febbraio 2006.

Come sottolineato da Stefan Kürten, Direttore del Reparto Operativo Eurovision dell'EBU a Ginevra, "la distribuzione delle immagini dei Giochi di Torino stabilirà un nuovo record per le Olimpiadi Invernali, in quanto sarà in uso un totale di cinque canali multilaterali. L'EBU metterà a disposizione da Torino un totale di 25 canali per la trasmissione simultanea di video, la maggioranza dei quali sarà con Eutelsat e sulla rete a fibra FiNE di Eurovisioni".

Olivier Milliès-Lacroix, Direttore Commerciale di Eutelsat ha dichiarato: "Torino 2006 rappresenta la decima maggior impresa olimpica e siamo fieri di parteciparvi con l'EBU. Iniziando a Seul nel 1988 abbiamo costruito un forte rapporto di fiducia con la European Broadcasting Union, la più grande associazione di emittenti in termini di numero di associati, che ci permette di rispondere alle sfide tecnologiche presentate dalla copertura di questo evento eccezionale. Quest'anno la nostra collaborazione si arricchisce di un significato più profondo. In quanto sponsor ufficiale dei Giochi di Torino 2006, Eutelsat trasmetterà anche un pacchetto di canali televisivi che permetteranno alla comunità olimpica di seguire direttamente tutti gli eventi e di guardare i programmi riguardanti i Giochi nei maggiori canali televisivi di tutto il mondo".

L'EBU, European Broadcasting Union (l'Unione delle Emittenti Europee) è la più importante associazione di emittenti nazionali al mondo. L'Unione ha 72 membri attivi in 52 Paesi in Europa, Nord Africa e Medio Oriente e 49 membri associati in 28 Paesi più lontani.

Tra le attività che svolge a nome dei propri membri, l'EBU negozia i diritti di trasmissione dei maggiori eventi sportivi, gestisce le reti Eurovision ed Euroradio, organizza lo scambio di programmi, stimola e coordina le co-produzioni e fornisce una gamma completa di servizi operativi, commerciali, tecnici, legali e strategici. La rete permanente Eurovision, che comprende oltre 50 canali digitali, fornisce un servizio di scambi costante, inclusa la maggior parte della trasmissione di notizie e programmi sportivi nella televisione europea.

Pubblica i tuoi commenti