El Clasico in 4K con Mediapro e le telecamere Panasonic

Mediapro segna un’importante pietra miliare nella storia della Tv con la prima diretta della partita di calcio Real Madrid – FC Barcelona, prodotta in ultra HD con dieci telecamere AK-UC3000 di Panasonic.

Mediapro, azienda internazionale leader in Spagna per la produzione e i servizi audiovisivi, ha recentemente segnato una tappa importante nella storia della Televisione, producendo e trasmettendo la prima partita di calcio in ultra HD. Prima di ‘El Clasico’ Madrid-Barcelona, Mediapro aveva già effettuato un test qualitativo e funzionale delle telecamere UHD, in occasione della partita fra il Leganés e l’Alcorcón, in Liga Adelante.

Dopo aver valutato le varie soluzioni disponibili sul mercato delle telecamere da studio UHD di ultima generazione, Mediapro ha scelto per la sua nuova unità mobile le AK-UC3000 di Panasonic.

Con questa soluzione 4K capace di altissime prestazioni e qualità delle immagini, Panasonic ha confermato il balzo in avanti compiuto nel settore delle telecamere da studio. Oltre alla qualità, alle prestazioni in 4K e a una notevole maneggevolezza e facilità d’uso delle telecamere, gli operatori di Mediapro hanno apprezzato l’ampia disponibilità di Panasonic nel realizzare soluzioni e personalizzazioni richieste per il particolare contesto.

La produzione di ‘El Clasico’ in UHD ha visto l’impiego di nuovi obiettivi 4K Fujinon, della telecamera FT-One di For-A per la riproduzione slow-motion in 4K e del server EVS con supporto UHD. La produzione video è stata effettuata tramite un mixer 360 Kahuna predisposto per 4K.

La telecamera AK-UC3000 rientra in un nuovo sistema da studio, che Panasonic ha completamente riprogettato sulla base di specifiche emerse da un’attenta ricerca nel settore.

L’UC3000 si caratterizza per un ottimo equilibrio fra i vari parametri di qualità dell’immagine: sensibilità elevata, ottimo rapporto SNR (signal to noise), alta risoluzione e ampio dynamic range. Vanno ricordati anche il basso consumo e le dimensioni compatte della telecamera, valori distintivi che ne migliorano la portabilità.

La telecamera AK-UC3000 supporta simultaneamente il segnale 4K e HD ed è compatibile con gli obiettivi con attacco B4. Queste nuove specifiche nel camcorder confermano ancora una volta l’attenzione di Panasonic all’evoluzione tecnologica anche nel passaggio dall’HD al 4K – proprio come, a suo tempo, è successo con la migrazione dall’SD all’HD.

L’unità di controllo della telecamera AK-UCU500 è in grado di gestire simultaneamente uscite 4K e HD e supporta le connessioni in fibra su lunghe distanze, fino a 2.000 metri. Il controllo delle immagini viene effettuato tramite i nuovi pannelli operativi AK-HRP1000 e HRP1005, entrambi dotati di connettività IP per semplificare l’installazione e permettere di gestire a distanza le reti. Inoltre è stato sviluppato un nuovo monitor LCD a colori da 230 mm (9”), l’AK-HVF100, che offre funzioni Focus Assist e input esterni di segnale e alimentazione.

Il sistema verrà presto integrato con una nuova unità di configurazione master (MSU) e una nuova unità di espansione per l’uso di obiettivi superzoom. Panasonic sta già sviluppando, inoltre, funzionalità aggiuntive per il dispositivo, quali la connettività IP o la trasmissione di segnali mediante il canale dei gruppi di linee via IP, che ne andranno a migliorare ulteriormente la dotazione tecnica.

Mediapro ha distribuito in UHD il segnale in diretta a 170 Paesi, raggiungendo una stima di 600 milioni di spettatori. Con questa produzione Mediapro riconferma l’intento, da qui al prossimo futuro, di produrre i principali eventi sportivi in qualità 4K.

 

Pubblica i tuoi commenti