Eutelsat: solidi risultati semestrali

Crescita del fatturato a + 4,6%, pari a 602,4 milioni di euro; redditività: EBITDA1 in aumento del 3,4% a 478,5 milioni di euro, margine EBITDA del 79,4%, al più alto livello dei maggiori operatori satellitari; utile netto di pertinenza del gruppo: margine netto al 26%.

Il consiglio di amministrazione di Eutelsat Communications ha chiuso il bilancio del primo semestre conclusosi il 31 dicembre 2011 con risultati molto positivi.

Michel de Rosen, CEO di Eutelsat Communications, ha così commentato i risultati in questione, quelli del primo semestre 2011-2012:

“Eutelsat realizza un nuovo semestre di risultati solidi, con un aumento del fatturato del 4,6% e un margine EBITDA superiore al 79%, al più alto livelli dei maggiori operatori satellitari. Grazie all'entrata in servizio di due nuovi satelliti che rafforzano la nostra presenza in Medio Oriente, Africa, Europa centrale e nelle isole dell'oceano indiano, il portafoglio ordini cresce di oltre il 10%, a 5,3 miliardi di euro, e consente un'eccellente visibilità per i prossimi anni confermando la forte resilienza del nostro modello.
Oltre a questi successi operativi, il Gruppo ha garantito con successo il rifinanziamento di una parte importante del debito, il che gli permette di estendere la maturità media del debito e di diversificare le fonti di rifinanziamento.

Grazie a nuove risorse entrate in servizio recentemente, il Gruppo conferma l'obiettivo di realizzare un fatturato superiore a 1.235 milioni di euro per l'esercizio finanziario in corso. Si tratta di un obiettivo ambizioso, tenuto conto dell'attuale ambiente concorrenziale in alcune regioni e di un parziale ritardo nello sviluppo dei servizi di Ka-Sat. L'obiettivo di un EBITDA superiore a 955 milioni di euro per l'esercizio finanziario rimane confermato. Il Gruppo reitera inoltre gli obiettivi a medio termine per i tre esercizi finanziari da luglio 2011 a giugno 2014”.
Nel primo semestre dell'esercizio finanziario 2011-2012 il fatturato di Eutelsat è aumentato del 4,6% e se si escludono le entrate non ricorrenti l'aumento sarebbe stato del 4,5%. A tassi di cambio euro-dollaro costante, la crescita sarebbe stata del 6,0%.
Se si escludono le entrate non ricorrenti, il fatturato del secondo trimestre si assesta a 303,6 milioni di euro, in aumento del 5,6% e del 2,8% rispetto al primo trimestre dell'esercizio finanziario.

Confermando la solidità delle posizioni orbitali video di Eutelsat, il numero totale di canali Tv trasmessi dai satelliti del Gruppo continua ad aumentare. Al 31 dicembre 2011, la flotta Eutelsat trasmetteva in tutto 4.173 canali Tv, 391 in più dell'anno precedente. Oltre il 90% dei nuovi canali Tv provengono dai mercati in forte crescita di Nord Africa, Medio Oriente, Europa centrale e orientale, Russia e Africa. Tre posizioni orbitali chiave registrano una crescita a due cifre per numero di canali Tv trasmessi:

* 7° Ovest, con 126 nuovi canali (+ 34,3%), per un totale di 493 canali trasmessi in Medio Oriente e Nord Africa;


* 9° Est, con 76 nuovi canali (+ 28,9%), per un totale di 339 canali dall'Europa fino agli Urali;

* 36° Est che, con 90 nuovi canali Tv (+ 14,8%), rappresenta oramai la seconda posizione orbitale video della flotta di Eutelsat con un totale di 697 canali in Russia e nell'Africa subsahariana.

L'alta definizione rimane un motore di crescita dato che il numero di canali in HD è aumentato del 45,1%. In totale i canali in HD trasmessi da Eutelsat sono 283 e il tasso di penetrazione della Tv in HD è passato dal 5% al 7% in un anno.

Il primo semestre del 2011-2012 è stato caratterizzato dall'entrata in servizio di Ka-Sat e dal lancio dei servizi di nuova generazione Tooway, che si rivolgono alle abitazioni dell'Europa e del Bacino del Mediterraneo non coperte dalle reti terrestri a banda larga. Il fatturato del primo semestre è stato generato principalmente da una rete di distributori specializzati e da rivenditori nelle regioni scelte, principalmente nell'Europa occidentale. Questa attività inizia a beneficiare dei contratti con grandi distributori su scala nazionale. Nel primo semestre il servizio Tooway ha dato prova di grande performance tecnologica nell'offerta consumer, come dimostrano le reazioni positive che i distributori hanno ricevuto dagli utenti.

Al 31 dicembre 2011 il numero di transponder operativi presenti nei 29 satelliti in servizi della flotta Eutelsat era pari a 801, in aumento del 22,7% rispetto al 31 dicembre 2010. Questa capacità aggiuntiva proviene in gran parte dal nuovo programma Ka-Sat o è noleggiata nelle due posizioni orbitali recentemente aperte, 3° Est e 48° Est.

Il 13 gennaio 2012, Abertis Telecom ha infine annunciato di aver ceduto il 16,1% del capitale di Eutelsat Communications in un investimento accelerato con investitori qualificati. In seguito a quest'operazione Abertis Telecom detiene il 15,35% del capitale del Gruppo e diventa così il secondo azionista dopo il Fonds Stratégique d'Investissement (FSI).

Pubblica i tuoi commenti