Regia al femminile fino al 19 marzo a Milano con il Festival Sguardi Altrove

Fino al 19 marzo a Milano è in corso  Sguardi Altrove International Film Festival, la rassegna dedicata al cinema e ai linguaggi artistici al femminile

Festeggia  quest'anno la sua 24° edizione lo Sguardi Altrove International Film Festival, rassegna dedicata al cinema al femminile, il cui filo conduttore è riassunto nel claim Women’s Empowerment: Working to Overcome Gender Inequality. Ha aperto la rassegna, il 12 marzo,  "Certain Women", opera che ha trionfato al London Film Festival 2016, diretta dalla regista statunitense Kelly Reichardt, con un cast di star composto da Michelle Williams, Kristen Stewart, Laura Dern e l’attrice-rivelazione Lily Gladstone.

Da segnalare poi è la retrospettiva dedicata a Maren Ade, cineasta di punta del cinema tedesco contemporaneo, con la proiezione dei suoi tre primi lungometraggi:  "The forest for the trees" (2003), "Everyone Else" e il pluripremiato "Vi presento Toni Erdmann" (2016), vincitore di  5 Oscar europei.

Nella sezione non competitiva Diritti Umani rientrano invece due opere italiane in anteprima assoluta: "Portami via" di Marta Santamato Cosentino, ritratto intimo della metamorfosi di Jamal e della sua famiglia siriana, dal carcere e dalle torture sotto il regime di Assad ad un nuovo inizio in Italia, a Torino e Lost children. "Thirty thousand minors missing" di Chiara Sambuchi, film-inchiesta sulle tratte dei minori migranti tra i 9 e i 16 anni che viaggiano soli dal Medio Oriente e dall’Africa fino all’Europa. Tra le proiezioni speciali fuori concorso segnaliamo poi un'altra opera targata USA, "The Love Witch", scritto e diretto da Anna Biller, e presentato con successo all’ultimo Torino Film Festival.  A Liliana Cavani, invece, sarà consegnato il 17 marzo il premio alla carriera.

 

 

Pubblica i tuoi commenti