Fiorello ‘lascia’: RadioDue ‘in panne’

Il ‘mattatore’ non ama l’eccessivo presenzialismo mediatico e rinuncia almeno per quest’anno a ‘Viva RadioDue’ lasciando orfano Marco Baldini, che prosegue per la sua strada.

"C'è un tempo per ogni cosa" - dice l'Ecclesiaste e c'è stato un tempo anche per 'Viva RadioDue'; ora il suo tempo sembra finito. A darne notizia definitiva, confermando voci che già correvano da qualche tempo, è stato Fiorello in persona durante la sesta edizione di "O Scià" a Lampedusa, evento ideato da Claudio Baglioni sull'immigrazione (e che tra l'altro sta costando una crisi politica all'amministrazione dell'isola che ha portato al ritiro della delega del vicesindaco leghista Angela Maraventano, rea di avere fatto delle dichiarazioni troppo 'libere' su come sono stati spesi i 600 mila euro stanziati per il festival).

Già il sentore che qualcosa stava cambiando si era avuto con l'ultima edizione di 'Viva RadioDue', il cui inizio era stato procrastinato di mesi; da settembre a febbraio. Pochi giorni fa l'annuncio del "super conduttore". «Viva RadioDue non riprenderà: nessuna cosa bella può durare all'infinito» - ha detto lo showman, che si trovava a Lampedusa insieme alla moglie Susanna Biondo e alla piccola Angelica.

Orfano di Fiorello già dall'estate, durante la quale ha condotto "Viva sdraio Due" ma perdendo molto della brillantezza e della sagacia che aveva in tempi passati, Marco Baldini ha iniziato da ieri matitna (29 settembre) una nuova trasmissione su RadioDue, ogni giorno dalle 6 alle 8 di mattina dal titolo «Alba disperata».

Quindi migliaia di ascoltatori ( che faranno sicuramente sentire la loro voce) dovranno rinunciare a uno dei programmi radiofonici di maggior successo degli ultimi anni, che ha creato tormentoni come quello di Carla Bruni (in tempi ancora non sospetti), Antonio Cassano, Mike Bongiorno, Ignazio La Russa e la parodia di Enrico Rava imitato come il trombettista Paolo Fava (uno dei personaggi più riusciti dell'ultima edizione), facendo inoltre cantare in diretta presidenti del Consiglio e politici.

Un brutto colpo per Sergio Valzania, dal momento che RadioDue rimarrà priva del programma che, tra diretta e replica serale, le consentiva di superare nettamente i 5 milioni di ascoltatori nel Giorno Medio e aveva fatto fare alla rete un balzo decisivo, in particolare negli ultimi tre anni.

Ma Fiorello è deciso: la sovraesposizione mediatica è controproducente ed per ora si dedicherà solo ad uno spettacolo teatrale.

Pubblica i tuoi commenti