Frequenze Tv, gli aggiornamenti di inizio estate

Finalmente estate. Ma l'inizio della bella stagione non sembra foriero di buone notizie per il digitale terrestre italiano

L'estate è arrivata ma non sembra stia portando troppa vivacità tra gli operatori del digitale terrestre italiano. Troppe incertezze, troppe sentenze di fallimento (a Torino è saltata anche Grp, dopo Quartarete) che piombano a deprimere un settore che pare destinato a involvere ulteriormente. Gli operatori di rete ormai sono scesi sotto quota quattrocento (fonte: Otg Tv) e non si intuisce un modo di fermare un’emorragia simile. Il settore che sta incuriosendo maggiormente gli operatori è quello delle radiotv: un segnale dinamico (non un monoscopio statico per evitare contestazioni) con il segnale radio di un’emittente. Poca banda da affittare, ma evidentemente tanti ascoltatori in più. Ci sono regioni dove è diventato un ottimo business, almeno per il momento. Il sistema televisivo si interroga anche su quello che succederà con la futura riduzione delle frequenze e la chiusura alla tv digitale della banda 49-60. La rottamazione dovrebbe contenere cifre irrisorie, ma probabilmente le ultime ancora a disposizione degli operatori per uscire dal sistema. A dimagrire saranno anche le reti nazionali (Mediaset ha i bouquet 2, 4 e 5 in quella banda, Timb il 2, inoltre ci sono anche D-Free e Retecapri), probabilmente con l’obbligo di iniziare a diffondere contenuti in Dvb-T2 che arriverà prima del previsto. La rivoluzione delle frequenze dovrebbe limitarne l’uso a una ventina nelle regioni peggio collocate, otto quelle adriatiche), con quattordici canali alle nazionali e sei alle residue locali; andrà meglio dove non si dovrà coordinare le frequenze con l’estero.

Il giro d'Italia

Poche ma importanti le variazioni delle composizioni dei mux nazionali. TV2000 si sposta su Timb2 dove compare anche Radio Vaticana Italia. In questo modo Rai 2 ha proceduto a modificare le radio tematiche diffuse secondo le nuove denominazioni (Kids, Live, Techeté, Tutta Italiana). Ritorna un Rete4 HD in Mediaset 4, ma per il momento è un segnaposto (LCN 504) in definizione standard. Infine, dentro le versioni siciliane del bouquet Retecapri è stata inserita Radio Time (sia in versione tv che radio, compresa la sorellina "Time 90"). Tesory Channel approda invece su Studio 1 e Shopping Italia entra nella galassia di Canale Italia, dopo alcune vicissitudini.

In Piemonte FMTV, emittente che da sempre era nel mux di Quartarete (acquistato dopo il fallimento da Canale Italia) è passato sulla banda digitale di Sesta Rete. In Lombardia cambio di bouquet imminente per La 6 (è entrata anche nel bouquet di Teleducato) che passa da Rete 55 a Telenova (dove è stata inserita anche una versione HD del segnale principale). L'emittente varesina si consola con una serie di inserimenti nuovi (Amica Market Italia, CaféTV 24 e Radio Nbc Milano in versione tv). Alleanza strategica tra Teletutto e Super Tv (con il segnale di quest'ultima che entra nel mux della prima, anche nelle Valli Giudicarie), mentre finalmente il bouquet Canale 11 / Super Tv sembra aver trovato un po' di tranquillità radioelettrica: inserita con LCN 612 anche un'inedita Focus 11. Nel Triveneto le radiotv di Bellla e Monella, Birikina, Piterpan e Sorrriso sono diffuse dal bouquet congiunto di Reteveneta e Telequattro, mentre un'inedita Media24 è apparsa in Friuli - Venezia Giulia tramite Triveneta. In Emilia - Romagna arriva Radio Pace (veicolata da Di.Tv e Canale 9), mentre una curiosa Eliseo Tv Medjugorie (che fa pensare al noto editore di emittenti cattoliche Eliseo Mischi) è diffusa in mezza regione sempre da Di.Tv. Poche novità in Toscana ma di alto livello: Tv9 ospita ora Vuemme, emittente che dal logo ricorda molto da vicino la storica Videomusic ed è in prove tecniche con LCN 813, mentre Teleelba è trasmessa per mezzo di Italia 7, ma è ancora in attesa di segnale. Unica novità nelle Marche è l'arrivo di Telepiceno sul consorzio Marche Digitale, mentre anche a Roma l'etere è fermo con i soli ingressi di Video M Italia e Parole di Vita con Ies Tv. In Abruzzo c'è da registrare l'accensione dei primi segnali sul canale 06 VHF da parte di Tvq, mentre Acqua sbarca sul bouquet di Antenna 10. Tutto sommato poche le novità anche in Campania: Stile Tv e UnoTv sono diffuse dalla salernitana Tv Oggi, mentre Radio Margherita entra nel bouquet di Televomero. In Puglia, sull'intesa del canale 24, sono arrivato doppioni di Spazio Tv e Aria che dovrebbero lasciare presto spazio a Levante Tv e Telecampione; sul collegato mux di Delta Tv è sbarcata GiocaTv.it ma solo come identificativo. Amici di Medjugorie Tv segna il passo lasciando lo spazio all'ambiziosa Enjo Tv Italia, che nasce dalla collaborazione di Adn Italia e alcuni personaggi legati alla ex Sei Mia Tv. La diffusione è già rivolta a una dozzina di regioni, ma a breve sarà nazionale, sempre con LCN 824. Infine, in Sardegna si registra solo l'arrivo di Genius 240 su Tcs.

There is one comment

Pubblica i tuoi commenti