Millecanali

Frequenze Tv, gli aggiornamenti del mese

La stabilità non è mai stata il forte del settore tv in Italia. Le dimostrazioni sono numerosissime, sia negli anni dell’avvio dell’emittenza locale che ora, in piena era digitale. Cosa pensare quindi dell’ennesima determinazione di modifica, da parte del Mise, delle procedure di rilascio volontario delle frequenze in Emilia – Romagna? Si tratta della quinta versione, quindi del quarto emendamento rispetto al primo listato, dovuto a errori materiale del Ministero oppure alle revisioni delle graduatorie del 2012. In quest’ultima tornata viene recuperata Triveneta per Ferrara città, a discapito di Di.Tv. L’ambiguità ministeriale è sempre notevole: cosa dire della bozza di convenzione Stato-Rai che non fa nessun accenno ai diritti d’uso digitali del bouquet Rai? In ogni caso anche Raiway regala novità, come la stipula definitiva di un accordo con il gruppo Norba: i segnali delle emittenti pugliesi passeranno in gestione alla società di towering, mentre le postazioni della Sud Engineering approdano a Raiway. Sono una trentina, tra Puglia, Basilicata e Molise.

Tra acquisti e cessioni occorre occuparsi anche delle manovre legate al mercato degli LCN, i “numeri” del telecomando digitale. Retecapri ha ceduto prima alla Sony Pictures Television Networks le posizioni 45 (ora di Neko Tv) e 55 (Capri Gourmet). Non è ancora dato a sapersi di cosa Sony metterà in onda. Qualche giorno dopo è stato Pier Silvio Berlusconi ad annunciare come Mediaset abbia acquisito gli LCN 20, 120 e 520 proprio da Retecapri. All’unico operatore nazionale partito dal Sud Italia rimarranno così lo 066 (attualmente RadioCapriTelevision), il 122 (Capri Store), il 149 (Capri Casinò) e il 247 (Capri Fashion).

A livello nazionale sono pochissime le novità dell’etere in questo mese. Il movimento principale riguarda Rete A 2 che ora ospita Ok Shop sul 158, dopo che è stato escluso Ok Italia Tv1, della stessa proprietà. Quest’ultimo segnale è ora diffuso da una quindicina di operatori locali che, a loro volta, dopo il 20 marzo hanno eliminato Ok Italia Tv3, liberando l’LCN 225. Un percorso in parte condiviso da Genius (LCN 240), apparso nei bouquet legati a 7 Gold in giro per il Paese. Chi ha ormai diffusione completa dell’Italia è la religiosa Parole di Vita, diffusa alla posizione 245, mentre anche a marzo è proseguita la campagna di rafforzamento del segnale di 77 in rosa e delal rediviva Telecampione (sempre sul 75, ma in quota a Publirose).

A Nord-Ovest, le novità dei contenuti locali più importanti riguardano TRS3 TV, diffusa da Telenova anche in Piemonte e dall’arrivo di Radio Sportiva (su Milano e Torino) con la formula tvradio: in sostanza si tratta di una scritta non fissa (per evitare problemi legali) con l’audio dell’emittente FM. Più Blu ospita invece Radio Delta International, sempre con la stessa interessante mobilità.  Scambio di banda tra Rete 7 Piemonte e Super Tv e tra quest’ultima e la valtellinese TSN, mentre Videostar 2 dà spazio all’ambiziosa Case al Mare. Tutto fermo o quasi nel Triveneto, mentre in Emilia – Romagna ci sono stati numerosi movimenti. Sull’LCN 11 è trasmessa (almeno da Modena in poi, per ora) TR24, del gruppo Teleromagna. Mescolamenti di contenuti tra Canale 9, Di.Tv, Icaro Tv, mentre Telelibertà trasmette ora l’inedita 1Sport. Da notare che in parte dell’Emilia è tornato visibile il segnale sul 53 di Canale Italia, irradiato a piena potenza dal ripetitore di Selva Piana (BS): il gruppo padovano starebbe iniziando a fare ancora acquisti tra gli operatori locali in alcune regioni.

In Toscana, l’unica novità è l’arrivo di Canale Civico Siena sulla rete di La8, mentre in Marche registriamo il ritorno di RTM nell’offerta di Tv Centro Marche e le inedite Emme Tv ed Emme Tv+ apparsa tramite Vera Tv. In Umbria ha riacceso i propri impianti Umbriauno ma solo con monoscopi per il momento. A Roma le uniche novità riguardano Ies Tv che tramette anche Gente di Mare e Amici di Medjudorie Tv che sfrutta un po’ in tutta Italia l’LCN 824. In Abruzzo va ricordato che Onda Tv trasmette per mezzo di Telesirio, mentre si è calmata (almeno per il momento) la calca di novità nel Sud Italia. Fa eccezione, al solito, la Sicilia. Qui le sorprese sono rappresentate da Globus Television (bouquet Telecolor) e Quotidiano di Gela Tv (diffusa da Trm solo nel Sud della regione). Piccole integrazioni e spostamenti per gli altri multiplexer.