Gay Tv si dà al reality

Torna a fare notizia il canale satellitare di ispirazione gay e questa volta è per un’iniziativa di cui si è già parlato molto e per cui sono in corso le selezioni: un reality un po’ particolare, intitolato ‘Open space’…

A settembre sulle frequenze di Gay Tv (canale 810 di Sky) debutterà un programma totalmente nuovo, 'Open space', di cui si sta già parlando molto e che vede coinvolto anche Alessandro Cecchi Paone: sarà una produzione a metà strada tra il reality e il talk e darà vita ad un genere totalmente nuovo: l'iper-reality.

Tutte le sere, dal lunedì al venerdì, per 3 ore, dalle 21 alle 24, 12 persone, di varie identità sessuali, perfettamente sconosciute, dai 20 ai 40 anni, si incontreranno in diretta all'interno di un loft per confrontarsi, scambiarsi esperienze ed approfondire temi e argomenti d'attualità. Contrariamente, quindi, al tradizionale modo di trattare i format reality, questo programma non escluderà affatto la vita di tutti i giorni e il mondo esterno dal microcosmo che si crea nel loft.

I protagonisti seguiranno l'attualità leggendo i giornali, navigando in internet e seguendo la Tv; queste le fonti a disposizione, da cui attingere, per dare vita a considerazioni e discussioni su attualità e politica senza tralasciare gli aspetti più leggeri dello spettacolo. I "concorrenti" porteranno ogni sera nelle case degli italiani il resoconto della propria giornata, creando un match di opinioni e situazioni che a loro volta saranno messi a confronto con l'interazione del pubblico televisivo che entrerà nel loft attraverso sms, mms, e-mail, webcam e chat. E nel loft saranno ben accetti anche amici ed ospiti, più o meno famosi, che potranno prendere parte, "live" e in diretta, alla discussione.

Alle 24, a termine puntata, ogni protagonista tornerà alla propria vita e tornerà a "vivere" nel loft l'indomani, quando ognuno dei 12 avrà vissuto un'altra giornata e avrà altre esperienze, altri vissuti e altri stimoli da riportare.

Pubblica i tuoi commenti