Giorgio Dimino, RAI – CRT

Millecanali Convegno Digital Newsroom –

La Newsroom, formati e standard verso la convergenza cross-mediale

Lo scenario futuro per lo sviluppo delle news deve essere agnostico rispetto ai formati, purché l'hardware segua adeguatamente il processo.
Le difficoltà sono negli investimenti importanti e nel “time to market”. La sfida è quindi nel creare sistemi con qualità professionale in grado di sopportare il carico di lavoro e generare servizi giornalistici di buon livello come oggi, ma flessibili e scalabili per seguire i tempi e i flussi di lavoro.
Seguendo il trend del service oriented architecture, bisogna realizzare sistemi che aggreghino servizi indipendenti descritti da una interfaccia ben codificata come unico punto di accesso al servizio: i risultati sono la separazione del workflow, staccata dal processamento hardware (che è costoso), per poi riaggregare il flusso in modo snello in funzione della sperimentazione, senza cambiare l'hardware. Oppure deve essere possibile cambiare l'hardware senza modificare il flusso di lavoro, perché ciascun oggetto ha un unico punto di interconnessione col sistema.
Manca un solo attore in questo panorama, lo standard, ossia i servizi devono essere modellizzati in modo continuo e univoco, altrimenti l'interoperabilità non esiste nella pratica.

Pubblica i tuoi commenti