Global Television: la protesta diventa satellitare

L’8 e il 9 novembre, in occasione del Social Forum Europeo di Firenze, il movimento dei “new global” darà vita all’emittente satellitare Global Tv.

Global Tv trasmetterà per 2 giorni, venerdì 8 e sabato 9 novembre dalle 14.00 alle 24.00, e opererà, a quanto pare di capire, sul canale "Liguria Sat" di Salvatore Cingari, sintonizzato al numero 150 dei ricevitori Goldbox di Tele+ Digitale e al 227 dell'Italtel di Stream Tv (con analoghe frequenze: symbol rate 27500 - Freq. 12520 - Fec 3/4 e polarizzazione verticale).

Ma ci saranno anche emittenti via etere che manderanno in onda Global Tv e saranno quelle del circuito Europa 7. Il programma prevede una serie di fasce di trasmissione, più precisamente venerdì 8 dalle 20.24 alle 20.40 e dalle 22.30 alle 24.00 e sabato 9 dalle 17.30 alle 19.00 e dalle 22.30 alle 24.00

Secondo quanto reso noto in un comunicato di presentazione dell'iniziativa, "è giunto il momento di alzare il livello dello scontro, il momento di riappropriarci dei mezzi di produzione della comunicazione globale. Il progetto Global Tv nasce proprio in risposta a questa urgenza comunicativa, assieme a Global Radio (un network di radio che opererà anch'esso su un canale satellitare), "Global Magazine" (che presenterà il suo numero zero proprio durante le giornate del Forum) e Global Factory (progetto di produzione artistica indipendente). Daremo visibilità a ciò che è invisibile contribuendo alla costruzione di una nuova narrazione del mondo, sperimentando nuove forme, nuovi mezzi e nuovi contenuti".

Global Tv avrà per sede (dal 6 al 10 novembre) l'ippodromo delle Cascine, a Firenze, con prima riunione di redazione fissata per la mattina del 6. Uno dei collaboratori dell'iniziativa, il regista Paolo Pietrangeli (quello del "Costanzo Show"), ha affermato che "quest'esperienza avrà un grande valore documentale.

Global Tv sarà un'opera collettiva, realizzata senza guide né guru, in cui ognuno condividerà capacità e competenze. Questo, e il fatto che si andrà in onda senza filtri e senza mediazioni anche con materiale girato per strada, farà del canale uno strumento di vivacità e di racconto trasparente di quel che accadrà a Firenze".

Infine un'ultima nota: a Firenze ci sarà anche Radio Gao, ovvero il gruppo di "radio alternative" in Fm costituito da emittenti legate al "Movimento" o ai centro sociali, come Radio Onda d'Urto (Brescia e Milano), Radio Kappa Centrale e Radio Città 103 (Bologna), Radio Onda Rossa (Roma), Radio Ciroma (Cosenza). Della partita, in questa occasione, sarà anche la fiorentina Novaradio (dell'Arci), che assicurerà una lunga diretta non-stop dell'iniziativa new global.

Il quartier generale di Radio Gap sarà alla Fortezza da Basso, mentre a Pontassieve saranno presenti in una sorta di "cittadella radiofonica" le altre emittenti presenti, in prevalenza estere e provenienti da tutta Europa.

Pubblica i tuoi commenti