I 5 anni di Cult Network

Cult Network Italia festeggia 5 anni di vita e di programmazione esclusiva. Inserito in Mondo Stream, è un’interessante finestra sulla cultura presente, passata e futura.

Cult Network è il primo canale tematico satellitare interamente dedicato al Cinema, alla Cultura ed alla Comunicazione. Da 5 anni, protagonisti di Cult sono il Cinema d'Autore, il Teatro, la Letteratura, la Musica, la Danza, l'Arte, le tendenze della Moda, le nuove forme della Comunicazione, proposti attraverso eventi, spettacoli, documentari, cortometraggi, monografie, film italiani ed internazionali.

Cult è un canale indipendente, originale e anche "coraggioso": intende infatti stravolgere le regole della televisione, attraverso la scelta inconsuetadi rendere la cultura, in tutte le sue forme, protagonista della programmazione, ventiquattro ore su ventiquattro.

Ma vediamo che cosa ci racconta Massimiliano Fasoli, Direttore Generale di Cult Network Italia:

"Il primo maggio del 1998 Cult Network Italia iniziava a trasmettere nella piattaforma di Stream. Un nuovo soggetto televisivo si affacciava nell'affollato mondo dell'emittenza italiana, ricavandosi uno spazio particolare che ne faceva un'assoluta rarità: un canale interamente dedicato alla cultura nei suoi multiformi aspetti e nelle sue molteplici declinazioni, dal cinema di qualità all'arte, dalla letteratura alla musica e poi teatro, danza, comunicazione, nuovi scenari tecnologici ed immaginari estremi, strumenti essenziali per sopravvivere in un mondo in continuo mutamento. Ebbene, tutto questo sarebbe andato ad arricchire un'offerta carente e a cercare di soddisfare un bisogno di consumo culturale ampiamente diffuso nel pubblico italiano. Nella conferenza stampa di presentazione dissi al pubblico che Cult aveva l'ambizione di essere non solo una vetrina di prodotti di qualità, ma soprattutto una finestra che si aprisse su tutto ciò che di innovativo e di vitale stesse germogliando nel tessuto sociale italiano, cercando di farlo uscire da quell'isolamento in cui troppo spesso i Media tendevano a chiuderlo, ignorandolo.

Volendo tirare un bilancio di questi 5 anni, crediamo di essere riusciti a mantenere la promessa. Abbiamo costruito - non senza difficoltà - un Canale che ha combattuto e spesso ha vinto la sfida di fondo, dimostrare come produrre ed offrire Cultura, giocare con essa senza essere pedanti o inutilmente elitari.

Sono stati 5 anni in cui abbiamo lavorato con tenacia per guadagnarci uno spazio chiaro e significativo nel mondo della tv satellitare, come testimoniano i 2 Hot Bird Awards vinti nel 1999 e nel 2002 come miglior canale culturale in Europa.

Crediamo e speriamo che il tentativo di coniugare tra loro le forme del sapere in uno spettacolo televisivo non tradizionale sia stato apprezzato dai nostri telespettatori, che ringrazio per la passione con cui ci seguono.

Oggi l'obiettivo di Cult è sempre più diventare l'interfaccia video con i fatti, i personaggi, gli eventi e gli avvenimenti della cultura, del cinema e della comunicazione in Italia e in Europa, una finestra sulle scene culturali italiane ed europee ed un contatto stimolante con uno spettatore che vuole dalla Tv qualcosa che sia più di una semplice esperienza televisiva.

Per questo Cult ha investito gran parte delle proprie risorse nella produzione di una serie di programmi originali dedicati alle specificità della cultura in Italia".

Pubblica i tuoi commenti