I premiati di Kosice

Ecco i nomi dei vincitori del Festival di Kosice. Ovviamente abbiamo ancora molto da raccontare su quanto accaduto all’11a edizione dell’International Festival of Local Tv Broadcasters, ma per quello vi rimandiamo a Millecanali.

La nostra avventura slovacca finisce con la premiazione dei vincitori dell'11° Festival of Local Tv Broadcasters e con una soddisfazione: avervi segnalato tre dei dieci filmati vincitori.

Ma non perdiamo tempo. In questo ultimo articolo della serie ci limiteremo a segnalarvi i filmati vincenti, rimandando a Millecanali pr un approfondimento e un bilancio della nostra avventura a Kosice.

Il "Golden Beggar" è stato assegnato a "Muharem music- the eyes of life", prodotto da Tv Krug, Serbia& Montenegro per aver fatto il ritratto di un uomo cieco e discriminato per diversi motivi: come rom, come povero e come rifugiato, ma che coltiva speranze per la vita.

L'European Cultural Foundation Prize è andato a "When you set something on fire" prodotto da Tv B92 per il reportage su serbi, condannati in Serbia, per crimini di guerra commessi in Kosovo.

Il Carpathian Foundation Prize è andato a "The graves of the army soldiers", prodotto dalla slovacca Tv Nasa per l'ottima ricostruzione dei fatti legati alla seconda guerra mondiale e per aver coinvolto la comunità nella produzione del documentario.

Il premio dell'Association of slovak television broadcaster è stato vinto da "Ttipi Ttapa", prodotto da Airelles Video Les Logoures, Francia, per il modo in cui ha dedicato attenzione alle richieste dei baschi di Francia e Spagna per il riconoscimento della propria lingua.

"Friends" prodotto da Anna Njemoga, Slovacchia, si è aggiudicato il premio "Fogelson family Foundation" per il modo originale in cui ha utilizzato il mezzo televisivo per fare conoscere l'arte del mimo.

L'Austrian Journalists Club Prize" è stato vinto da "Christmass Tree for the forgotten" prodotto da Link Production, Kosovo, per la capacità di analizzare nel lungo termine il destino delle vittime delle violenze del Kosovo.

Il riconoscimento"Special award of the international festival of touristic, ecological and sport films" va a "The tyding up of the Ciecere", prodotto da Tv Skrunda, Lettonia, per il modo in cui è stato rappresentato il lavoro di cittadini comuni nel reclamare la purezza di una sorgente di acqua potabile persa nel periodo in cui il Paese era parte dell'Unione Sovietica.

La Menzione d'onore - DVD player from the regent language school è andata a "Mille versus transitino-globalisation" prodotta da TV B92, Serbia & Montenegro, per l'umorismo con cui è stato affrontato il tema.

Infine la menzione d'onore della giuria è stata assegnata a "Laundry service", prodotto da Alternativa Televizja di Banja Luka, Bosnia & Hercegovina, per il modo in cui ha trattato severi temi sociali tramite il format della situation comedy.

La giuria di quest'anno era formata da registi, esperti e studiosi di mezzi di comunicazione: Macel Dekanowsy (Slovacchia), Taisa Badarenka (Bielorussia), Laura Dittel (Slovacchia), Dave Rushton (Regno Unito), James Hay (USA), Olga Rakic (Serbia & Montenegro). Presidente della giuria era Ed Baumeister (USA).

Pubblica i tuoi commenti