I Simpson conquistano il Medio Oriente

Homer Simpson e famiglia sbarcheranno in Medio Oriente ma con un nome leggermente diverso ed usi e costumi più conformi a quelli della cultura arabo-islamica, ben differenti da quelli della famiglia che spesso ha scandalizzato anche gli spettatori degli USA.

Per andare in onda sul canale satellitare arabo MBC, gli autori del cartone 'The Simpsons' hanno rivisitato usi e costumi delle loro creature e di tutti gli altri abitanti di Springfield. Infatti Homer e famiglia diventeranno Al Shamshoon, e tutti i personaggi verranno anch'essi ridenominati con nomi simili all'originale ma dal suono più "orientaleggiante".

Anche il comportamento e il modo di vestirsi cambieranno. Homer, non più accanito bevitore di birra Duff, si trasformerà quindi in Omar, berrà una generica bevanda Duff (assolutamente analcolica), che continuerà a consumare pigramente disteso sul divano (o sofà) di casa o al bancone del coffee shop (fu birreria) dell'amico MOE. La paziente moglie, Marge, diventerà Mona, la figlioletta Lisa sarà Beesa e il terribile Bart si diventerà Badr. Anche tutti gli altri personaggi usciranno stravolti da questo "cambiamento".

I dialoghi saranno ovviamente tradotti e adattati in arabo e poi doppiati da noti attori del mondo arabo.

I Simpson sono un cartone per adulti che ha più volte scandalizzato il suo pubblico occidentale, non solo USA, e in Medio Oriente, cosicché la notizia dell'arrivo della famiglia Shamson è stata accolta con un certo scetticismo, in particolare per il timore che venga proposta agli appassionati dei Simpson una versione censurata e modificata, specie per ciò che riguarda i temi più "scandalosi e difficili".

Per questo MBC ha reso noto che i dialoghi saranno fedeli a quelli originali e che non saranno imposte censure, se non agli episodi in cui compaiono personaggi omosessuali o a puntate eccessivamente esplicite. Difficile capire che cosa si salverà dal momento che i Simpson devono la loro fortuna proprio allo stile che li caratterizza: scandaloso, sfrontato e spesso crudo e legato a temi che nel mondo islamico sono considerati tabù.

Pubblica i tuoi commenti