I verdetti del 51° Premio Tv

Dopo il cinquantenario (lo scorso anno), il Premio Regia Televisiva è tornato ieri sera all’Ariston di Sanremo con un’edizione presentata da Fabrizio Frizzi in cui il ‘patron’ Piombi è comparso solo alla fine. E ha avuto anche parole polemiche…

Vediamo cosa è successo dall'ormai notissimo sito 'davidemaggio.it':

«Il pubblico della cinquantunesima edizione del Premio Regia Televisiva ha scelto, tra i programmi della Top Ten decretata dall'Accademia di garanzia, la trasmissione dell'anno. A prevalere su 'I soliti Ignoti', 'I migliori anni', Il Festival della Canzone Italiana (Sanremo), 'Filumena Marturano', 'Chi l'ha visto?', 'Chiambretti Night', 'Striscia la notizia', 'Zelig', 'Le Iene show', è stato il baby talent 'Ti Lascio una canzone'. Una vittoria che arriva inaspettata, alla luce di un'edizione autunnale sottotono rispetto alle precedenti.
La stessa Antonella Clerici nel ricevere il premio dalle mani di Daniele Piombi (quest'anno sul palco solo al termine della cerimonia) sembra dare un'altra interpretazione, di tipo affettivo, al riconoscimento. “Il pubblico mi è sempre stato vicino e anche adesso”: questo il commento a caldo della conduttrice che non si trattiene dal fare riferimento alle sue vicende personali.
Il premio arriva nonostante Antonellina “non se lo augurasse”. Al momento della prima premiazione, la padrona di casa di 'Ti Lascio Una Canzone' aveva ironicamente dichiarato: “Si dice che le attrici di Hollywood vincono gli Oscar, e la loro vita privata va a rotoli, io l'anno scorso ne ho vinti tre, quest'anno me ne basta uno“. Eppure, suo malgrado, con i favori di pubblico e critica, la trionfatrice degli “Oscar Tv” di quest'anno è stata proprio lei (magari per rifarsi anche della 'magra' di Sanremo 2011; N.d.R.)».

E ancora:

«RaiUno batte Canale 5 5 a 3, nessun riconoscimento a RaiDue e soprattutto a 'Vieni Via Con Me', programma record d'ascolti della stagione. Questi i verdetti dall'Accademia del Premio Regia Televisiva emessi sulla base della Top 20, decretata da una giuria di giornalisti e blogger (presidente della relativa Accademia di Garanzia è Gigi Vesigna; ne fanno parte quest'anno, come un po' eterogenea 'compagnia', Renzo Arbore, Umberto Brindani, Maddalena Corvaglia, Stefano D'Orazio, Silvana Giacobini, Stefano Zecchi, Mario Maffucci, Giorgio Forattini; N.d.R.).
A Fabrizio Frizzi e Hoara Borselli (spettava) il compito di premiare:
I soliti Ignoti - Rai 1; I migliori anni - Rai 1; 61° Festival della Canzone Italiana - Rai 1; Ti lascio una canzone - Rai 1; Filumena Marturano - Rai 1 (scelta prettamente 'culturale'; N.d.R.); Chi l'ha visto? - Rai 3; Chiambretti Night - Canale 5; Striscia la notizia - Canale 5; Zelig - Canale 5; Le Iene - Italia 1».

Il titolo di personaggio rivelazione dell'anno come annunciato da DM (è andato) a Belen Rodriguez (che sembra voler essere lanciata a tutti i costi; vedi il caso di Montalbano, affatto chiaro; N.d.R.). L'argentina è stata preferita al giornalista Salvo Sottile e all'attrice comica Geppi Cucciari. “Migliore Fiction” è risultata invece 'La Leggenda del Bandito e del Campione' con Beppe Fiorello. Il premio per miglior tg è andato al TgLa7 diretto da Enrico Mentana».

Ed eccoci ai personaggi dell'anno:

«A trionfare nella categoria di personaggio maschile dell'anno: Claudio Bisio, reduce da successi cinematografici e televisivi. Il capo comico di Zelig è riuscito a vincere la concorrenza niente meno che di Gianni Morandi, conduttore di un Festival di Sanremo da record, e Fabrizio Frizzi, padrone di casa del Premio Regia Televisiva.

Proprio con Bisio quest'anno ha girato 'Femmine contro Maschi', Luciana Littizzetto trionfatrice nella categoria personaggio femminile dell'anno. La comica torinese, protagonista in questa stagione della fiction di RaiUno 'Fuoriclasse', ha avuto la meglio su Antonella Clerici, vincitrice del premio per 'Ti Lascio Una Canzone', e Paola Cortellesi, partner di Bisio nel varietà di Canale 5».

Complessivamente, una lunga sfilata di personaggi, volti e trasmissioni, con le relative premiazioni e gag e momenti di spettacolo vari. «Sei stato bravissimo, tutto è filato liscio, visto dalla parte del pubblico» - ha detto un Piombi stranamente un po' rinunciatario a Frizzi quasi al termine della 'maratona dell'Ariston'. Poi Piombi si è lasciato andare con l'Ansa a una serie di critiche (abbastanza giustificate, ci pare) su un mondo televisivo che produce poco di nuovo e dove 'tocca premiare sempre i soliti'. Giusto ma allora perché escludere proprio la 'novità Saviano'? Chissà.

Momento più spassoso (forse): Paola Cortellesi promuove il già fortunato filmetto 'Nessuno mi può giudicare' e qualcuno fa notare che è in programmazione proprio all'Ariston di Sanremo nella sala accanto…

Infine gli ascolti: il “Premio Tv 2011” di RaiUno ha totalizzato 4.897.000 telespettatori con il 19,92% di share, mentre su Canale 5 “Johnny Stecchino” ha ottenuto 3.116.000 telespettatori con il 12,34% di share.

Pubblica i tuoi commenti