Il 3D nella storia del cinema

 

Una cornice prestigiosa per un progetto mai tentato prima. Sky 3D, in collaborazione con Istituto Luce-Cinecittà e Fondazione Ente dello Spettacolo, ha scelto il Festival di Cannes per presentare al mercato il progetto Sky 3D Vintage, realizzato in collaborazione con Sky Cinema, in onda prossimamente su Sky (non a caso il canale 3D del gruppo è anche al 321, nella ‘numerazione cinematografica’).

Se ne è parlato all'interno del panel 'Cinema, arte, storia con la meraviglia del 3D: produzioni originali made in Sky 3D'. La presentazione si è svolta presso l'Italian Pavilion di Luce Cinecittà ospitato nell'Hotel Le Majestic - Salon.

Si tratta di un progetto editoriale senza precedenti, un viaggio indietro nel tempo alle origini dell'idea stessa di cinema, che per la prima volta al mondo, propone un'inestimabile serie di film che hanno fatto la storia del 3D nel formato originale in cui erano nati e mai visti in Tv, attuando un lavoro di ricerca, riscoperta, rivalutazione e divulgazione di un patrimonio cinematografico dimenticato e sconosciuto ai più.

Per raccontare i momenti salienti di questo cinema 'visionario', e ripercorrerne le tappe con interviste e contributi esclusivi, è stato inoltre prodotto il documentario 'Viaggio nel cinema in 3D - una storia vintage', realizzato da Stand by me (produttore creativo Simona Ercolani, ‘narrato’ da Sergio Castellitto): viene raccontata la magica corsa dell'uomo verso la materia di cui sono fatti i sogni.

 

Nel corso dell’incontro sulla Costa Azzurra, come da titolo dell’evento, sono state anche ripercorse le tappe delle ultime produzioni-evento realizzate da Sky 3D, che hanno riscosso successo di critica e pubblico nei cinema italiani e all'esordio su Sky e sono ora disponibili per il mercato internazionale per tutti gli sfruttamenti: cinema, Tv, home video ecc.

Parliamo, per esempio, di 'Firenze e gli Uffizi 3D' (in collaborazione con Sky Arte HD, Nexo Digital e Magnitudo Film), un connubio tra approfondimento artistico, scene di fiction e tecniche visive innovative, che ha portato al cinema in Italia 91 mila spettatori, e quasi 500 mila spettatori in Tv su Sky, e che ha ricevuto il patrocinio del Mibact e del Comune di Firenze.

Oppure di 'San Pietro e le Basiliche Papali di Roma 3D', realizzato con il Centro Televisivo Vaticano (in collaborazione con Nexo Digital, Magnitudo Film e Sky Arte HD) in occasione del Giubileo Straordinario, il primo racconto cinematografico delle quattro basiliche romane con la guida di quattro grandi esperti e la voce narrante di Adriano Giannini. Ha esordito a marzo nei cinema italiani raccogliendo nei 3 giorni di uscita 30 mila spettatori, superando i risultati d'esordio di 'Musei Vaticani. Il film', prima produzione di Sky ad essere riconosciuta d'interesse culturale dal Mibact - DG Cinema. La produzione in questione andrà in onda a giugno su Sky 3D, Sky Arte HD e Sky Cinema HD.

Al convegno a Cannes sono intervenuti Cosetta Lagani (direttore Sky 3D), Stefano D'Agostini (direttore del Centro Televisivo Vaticano), Gianni Canova (storico cinematografico), Enrico Bufalini (direttore Archivio Storico Istituto Luce-Cinecittà) Antonio Urrata (direttore generale Fondazione Ente dello Spettacolo). A moderare i lavori è stata Laura Delli Colli (presidente del Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani).

Pubblica i tuoi commenti