“Il CCISS – Viaggiare Informati lascia la Rai”

Durissimo e un po’ inquietante comunicato del sindacato Libersind Confsal sulle famose rubriche di servizio Radio-Tv sul traffico, con particolare riferimento a ‘Onda Verde’ e IsoRadio. Fra abbandoni di Saxa Rubra e trasmissioni ‘alternative’, le cose sembrano volgere al peggio…

Ecco il comunicato emesso dal Libersind - Confsal:

«Il Sindacato Libersind Confsal ha più volte denunciato nei comunicati degli ultimi anni l'isolamento della redazione della Rai del CCIS abbandonata sempre più a se stessa, con una drastica diminuzione del personale e con l'utilizzo dei restanti per incrementare la programmazione di Isoradio della società Autostrade per l'Italia.

Nessuno sforzo è stato compiuto per migliorare il servizio di informazione all'utenza mobile, come non si è sfruttato appieno il sistema RDS.

Intanto le fonti del CCISS (ANAS, Carabinieri, Polizia Stradale, Aiscat) entro il 18 aprile lasceranno Saxa Rubra insieme al call center 1518, mentre la Polizia Municipale già lo ha fatto, creando insieme all'ACI un servizio sul traffico e la viabilità chiamato "Luce Verde" e che opera in via Solferino a Roma [ne abbiamo infornato sulla nostra newsletter la scorsa settimana; Ndr.].

La Rai ha perso in un colpo solo l'esclusività delle notizie sull'infomobilità, la vicinanza delle fonti, i soldi che giungevano dal Ministero per i locali, le attrezzature e per parte dei servizi resi.

La stessa trasmissione "Buongiorno Regione", non vede personale Rai impiegato nell'informazione sul traffico e la viabilità, ma utilizza personale esterno che non ha la stessa esperienza e che, soprattutto, non possiede la totalità delle notizie.

Complimenti a questa Rai che tralascia sempre più spesso la mission di "servizio pubblico" pur continuando a percepire il canone degli abbonati».

Pubblica i tuoi commenti