Il convegno di Millecanali sulla Digital Newsroom

Millecanali Convegno Digital Newsroom –

Introduzione di Fabio Franzoni, Direttore Divisione Business Media Gruppo 24 ORE e Claudio De Falco, Publisher Millecanali.

Perché un convegno sulla Digital Newsroom? Il mondo della Televisione - è noto - sta conoscendo profonde trasformazioni. Le nuove tecnologie in genere, l'avvenuta migrazione verso la piattaforma DVB-T e quella futura verso la nuova DVB-T2 stanno portando anche ad un nuovo modo di fruire i contenuti. E questa rivoluzione porta, inevitabilmente, a sua volta a modificare velocemente, e in modo significativo, anche il processo produttivo degli stessi contenuti.
Ritenevamo quindi utile fornire uno strumento per valutare ed approfondire, in un'area 'neutra' di confronto, questi nuovi processi. Quella del 6 novembre è stata di fatto un'occasione unica, come è nella tradizione dei convegni di Millecanali, in cui i professionisti dell'emittenza e della produzione audiovisiva hanno potuto confrontarsi, per presentare, conoscere e valutare i diversi progetti sviluppati, o in fase di sviluppo, e le tecnologie disponibili sul mercato.
Un confronto tra editori, giornalisti, direttori tecnici e figure dirigenziali delle varie emittenti, ma anche un'occasione di arricchimento culturale per i molti addetti ai lavori presenti in sala, che hanno potuto valutare, in base alle proprie esigenze, la validità delle soluzioni proposte, anche scalando le soluzioni stesse in funzione del proprio workflow e dei propri processi di lavoro.
Il tutto anche al fine di ottenere una crescita dell'efficienza dei processi produttivi, con relativo beneficio non solo per i bilanci economici ma anche per l'appeal e la qualità dei contenuti e dei servizi forniti all'utente.

L'arma strategica

Certamente oggi l'arma più importante e, direi addirittura strategica, per le Tv locali è rappresentata dall'informazione realizzata sul proprio territorio, ivi compreso lo sport locale. È questo il prodotto di maggior appeal, che può favorire non solo il consolidamento della posizione acquisita negli anni ma anche far crescere i propri ascolti. In merito ecco alcuni esempi: il Gruppo Mediapason/TeleLombardia, che ha fatto registrare un bell'aumento di audience con le sue nuove reti tutte news e sport (come Top Calcio 24 e Milanow); TeleNorba (che è riuscita finalmente ad avere una visibilità nazionale proprio grazie alla nuova rete all news Tg Norba 24); RTV 38, che sulle news ha puntato tutto ed ha focalizzato il suo nuovo palinsesto come un grande contenitore informativo H24.
Abbiamo quindi voluto definire un programma della giornata convegnistica ben focalizzato su questi specifici aspetti, selezionando accuratamente i relatori e concordando direttamente con loro il tema di ogni singolo intervento. Così come abbiamo preferito puntare ad una precisa selezione delle aziende, che fossero specifiche per la loro offerta, nell'ambito dei sistemi di newsroom digitale.
Un ringraziamento va a tutti gli sponsor, ovvero Quantum, Media Power/Dalet, Video Progetti, M-Three, Panasonic, Si Media, Broadcast Solution, Professional Show e EMC, cha hanno voluto testimoniare, con la loro presenza, la validità del progetto, oltre che a tutti i relatori che hanno contribuito ad arricchire moltissimo la giornata di lavoro: Franco Visintin (SMPTE); Giorgio Dimino (Rai-Crit); Renato Giacomo Farina (Eutelsat); Simone Madoni (La7); Manlio Cruciatti (MC Consulting); Fabrizio Bocci (RTV 38); Francesco Donato (Sky DE); Riccardo Botta (Sky Italia); Mario Giordano (Mediaset); Fabrizio Biamonte e Roberto Buzzi (Rai); Andrea Pirola (Class); Dino D'Alessandro (Gruppo Telenorba): Mauro Cassanmagnago (Videotime-Mediaset).
Un ringraziamento anche a Luciano Consigli (3Zero2) e Sergio Naruli (Rai) per il loro contributo fuori programma e a Movie People e Movie Engineering per la ripresa integrale dell'evento, realizzata con le teste mobili ed il sistema FiloVia, oltre che a tutto lo staff di Il Sole 24 Ore e di Business Media (sempre del Gruppo 24 Ore), che ha contribuito all'ottima riuscita della giornata.
È stato quindi un confronto sul presente, ma anche una proiezione sul futuro.

Pubblica i tuoi commenti