Il fattore Bonolis

Dopo il ritorno a Mediaset di qualche anno fa, piuttosto deludente in ascolti, si parla di Bonolis di nuovo alla conduzione di Sanremo per la Rai. Un’ipotesi resa complessa dal contratto con Mediaset, intorno al cui rinnovo è sorto un fitto mistero.

Ma Paolo Bonolis condurrà almeno Sanremo o noO Da un lato ci sono il manager Lucio Presta e il direttore di RaiUno Fabrizio del Noce che parlano di Bonolis a Sanremo (e Del Noce lo fa addirittura con un'intervista rilasciata alla concorrente Canale 5). Dall'altra parte della barricata c'è Mediaset, che si limita a rilasciare fredde ma esaurienti note ufficiali.

Le voci qualche settimana fa erano insistenti: Bonolis condurrà Sanremo 2009 e la prossima edizione di 'Domenica In' (tutto come un tempo, quindi). Ma è legato a Mediaset da un contratto, rispondevano gli altri. E Presta insinuava che Bonolis avrebbe lasciato Mediaset.

Se non è ben informato lui che del Paolo "nazionale" è il manager!

Pochi giorni fa però la comunicazione di Mediaset che riportiamo:

"Paolo Bonolis ha firmato un contratto in scadenza nel 2008 che contiene un'opzione di esclusiva a favore di Mediaset fino al 2010. L'opzione è stata esercitata da Mediaset con anticipo rispetto alla scadenza. Paolo Bonolis è quindi ad oggi formalmente legato in esclusiva a Mediaset per i prossimi due anni. Questi sono i fatti. Dopo molteplici indiscrezioni di stampa relative a un possibile interesse di Bonolis alla conduzione del prossimo Festival di Sanremo, Mediaset, nel corso di un incontro richiesto dall'artista, si è detta come sempre disponibile a esaminare soluzioni che consentissero l'eventuale impegno in Rai di Bonolis. Quanto allo stato dei rapporti tra Bonolis e la Rai circa Sanremo 2009, possiamo solo dire che ovviamente è un tema che non ci riguarda".

Che non fosse un "trucco" di Presta per alzare la posta in gioco e ricreare interesse per il pezzo forte della sua scuderia che recentemente non è più riuscito a raggiungere gli ascolti record dei tempi d'oro ma gode di un cachet che difficilmente la Rai accetterebbe di pagargliO Ma la nota di Mediaset è categorica e va dunque presa sul serio.

La dietrologia non fa bene a nessuno (e certi politici ne sanno qualcosa); per ora dunque Bonolis è presente a Mediaset con le repliche de "Il senso della vita" fino ad agosto. E nella nuova stagione, sempre stando ai rumors, lì resterà e potrebbe essere anche in prima serata.

Pubblica i tuoi commenti

Il fattore… Bonolis

A causa dei bassi indici d’ascolto Amadeus deve subito farsi da parte per lasciare spazio a “Fattore… C” nella fascia pre-serale di Canale 5, che la domenica sera ora propone invece “Reality circus”. E mentre parte ‘Affari tuoi’ su RaiUno, va avanti la causa Endemol-Rai contro lo stesso Bonolis…

Paolo Bonolis conduce da ieri "Fattore... C" nella fascia preserale di Canale 5. Con tutto il denaro che è costato "l'acquisto" del conduttore dalla Rai, l'azienda del Biscione non poteva accontentarsi dei bassi indici di ascolto ottenuti da "Fattore... C" (il 23,13% della prima puntata era sceso al 17,61% nella seconda) nella fascia serale della domenica, mentre nel contempo occorreva intervenire subito anche sul pre-serale, la fascia più 'osservata' dagli investitori, anche a costo di modificare buona parte del palinsesto della 'rete ammiraglia' di casa Mediaset. Qui Amadeus con 'Formula segreta' era partito male e Carlo Conti aveva avuto buon gioco con la sua conduzione di 'L'eredità', "ereditata" proprio da Amadeus.

Così da questa settimana "Formula segreta" con Amadeus (anch'egli passato a Mediaset dalla Rai) abbandona (subito) il campo, per lasciare il posto allo show di Bonolis, mentre la prima serata domenicale di Canale 5 (che ha appena cambiato direttore) ospita "Reality circus" condotto da Barbara D'Urso. Dopo il debutto deludente del reality in questione (l'ennesimo di una stagione sonsolante e per questo tormentata e turbolenta), che vede vip e star cimentarsi tra leoni in gabbia, funi e trapezi, Mediaset ha deciso di collocare il programma in quella che avrebbe dovuto essere la sua collocazione originaria. A "tappare il buco" lasciato dalla D'Urso il lunedì sera, una puntata di "L'onore e il rispetto", fiction di Samperi che assicura buoni ascolti.

Dall'altro lato RaiUno ha risposto con successo con una fiction di forte impatto sul pubblico, ovvero "JOE Petrosino" con Beppe Fiorello (seguiranno "Falcone" e "Papa Luciani").

Intanto il Consiglio di Amministrazione della Rai e la casa di produzione Endemol, titolare del format "Affari tuoi" (ma anche di format che sono ben posizionati nel palinsesto Mediaset, primo tra tutti il "Grande Fratello"), hanno avviato un'azione legale contro "Fattore... C", che considerano troppo simile al format di "Affari tuoi".

Non si può negare, in effetti, che "Fattore... C" ricordi da vicino il programma che la Endemol distribuisce in 40 Paesi del mondo. Ci sono i busti di personaggi famosi da aprire al posto dei pacchi, il meccanismo dello scambio dei busti è uguale a quello dei pacchi e anche la scenografia non si sforza di essere dissimile da quella di "Affari tuoi". La struttura del gioco si basa sempre sul rapporto che Bonolis riesce ad instaurare con i concorrenti con le sue espressioni, le battute, le prese in giro; proprio come succedeva in 'Affari tuoi'.

E 'Affari tuoi'O È partito a sorpresa domenica sera per anticipare 'Striscia' ed è stato un bel successo per il nuovo conduttore Flavio Insinna e per RaiUno. Ma subito servirà una verifica, ora che è scesa in campo la 'corazzata' di Ricci, che sta per schierare anche 'Paperissima'.

Pubblica i tuoi commenti

New Business Media © 2017 New Business Media Srl. Tutti i diritti riservati.
Sede legale Via Eritrea 21 - 20157 Milano | Codice fiscale, Partita IVA e Iscrizione al Registro delle imprese di Milano: 08449540965
css.php