Il Festival Internazionale del Giornalismo a Perugia

Sono oltre 200 i giornalisti ed esperti di tutto il mondo che si troveranno a Perugia da oggi al 5 aprile per la terza edizione del Festival Internazionale del Giornalismo.

Il calendario è nutrito ed interessante con 100 eventi tra seminari, lectio, dibattiti, interviste, mostre e serate teatrali dedicate al mondo dell'informazione che va dalla carta stampata ai new media, passando attraverso tutti i mezzi. Ci saranno nomi come quello di Seymour Hersh, noto giornalista investigativo che scrive per il settimanale americano 'The New Yorker', e Sergio Romano, editorialista del 'Corriere della Sera', o ancora Nicholas Jones della BBC, Pino Scaccia della Rai.

Impossibile citare tutti i protagonisti e tutti gli appuntamenti dell'evento per il quale rinviamo al sito www.festivaldegiornalismo.com.

All'edizione del 2009, che si apre alle nuove tendenze dei media, partecipa inoltre per la prima volta una 'community' nata attraverso social network come Twitter e Facebook, che conta circa 200 studenti e appassionati di giornalismo tra i 15 e i 26 anni provenienti da tutto il mondo.

Tra i temi trattati negli oltre 40 incontri-dibattiti in programma, il problematico rapporto tra verità e realtà nell'informazione, il ruolo dei media nella crisi finanziaria internazionale, i nuovi linguaggi della comunicazione, e la libertà dei giornalisti in rapporto alla pubblicità, l'informazione in prima linea, la libertà di stampa.

Nell'ambito del festival è prevista anche una serie di workshop della City University di Londra, che presenterà il suo Master in Giornalismo Internazionale, frequentato ogni anno da circa 70 studenti provenienti da tutto il mondo. Il Festival prevede anche altre iniziative, tra cui una reading musicale dedicata ad Oriana Fallaci e alcune mostre fotografiche.

Pubblica i tuoi commenti