Il Friuli-Venezia Giulia “regione pilota” per l’Agcom

L’Agcom trasferisce nuove e importanti deleghe e l’esercizio di delicate funzioni in materia di pluralismo, vigilanza e tutela dell’utenza ai Corecom della Regione Puglia, dell’Emilia-Romagna e del Friuli-Venezia Giulia.

Oggi, venerdì 10 luglio 2009, presso il Castello di Otranto, il Presidente dell'Autorità per le Garanzie nelle comunicazioni, Corrado Calabrò, sottoscrive le convenzioni per il trasferimento di nuove e importanti deleghe e l'esercizio di delicate funzioni in materia di pluralismo, di vigilanza e di tutela dell'utenza ai Corecom della Regione Puglia, dell'Emilia-Romagna e del Friuli-Venezia Giulia.

Con le firme apposte e con il trasferimento a livello locale delle competenze in materia di definizione delle controversie tra operatori di telecomunicazioni elettroniche e utenti, il monitoraggio radiotelevisivo locale e la tenuta del Registro degli operatori di comunicazione, si avvierà un importante processo di decentramento, così come definito dal nuovo Accordo Quadro tra Autorità e Conferenze delle Regioni e dei Presidenti dei Consigli regionali siglato lo scorso 4 dicembre 2008. Con l'ampliamento qualitatitivo e quantitativo dei propri poteri, il CorecomFVG assumerà un ruolo significativo di riferimento per tutto il sistema delle comunicazioni a livello locale e di tutela delle garanzie.

Sabato 11 luglio alle ore 9.30, inoltre, sempre presso il Castello di Otranto, si terrà un convegno organizzato dall'Autorità per le Garanzie nelle comunicazioni e dai tre "Co.re.com. pilota" dal titolo "Comunicazione e territorio: il nuovo sistema di garanzia per i cittadini". L'iniziativa, promossa dai Presidenti della Giunta e del Consiglio regionale della Puglia, Nichi Vendola e Pietro Pepe, vedrà la partecipazione dei Presidenti dei Co.re.com. firmatari delle nuove convenzioni e dei rappresentanti dei principali gestori di telefonia e di emittenza nazionale e locale. Il convegno si articolerà in tre sessioni, la prima dedicata alla delega sulla definizione delle controversie tra operatori di comunicazione elettronica ed utenti, la seconda relativa alla delega sulla vigilanza in materia di emittenza locale e la terza riguardante il Registro degli operatori di comunicazione a livello regionale che avrà come relatore Paolo Francia, Presidente del Comitato regionale per le Comunicazioni del Friuli-Venezia Giulia.

Pubblica i tuoi commenti