Il generale (Dalla Chiesa) oggi e domani su Canale 5

Questa sera e domani sera va in onda la fiction di Giorgio Capitani sulla vita del generale Dalla Chiesa. Una buona occasione, secondo Fedele Confalonieri, per dimostrare che Canale 5 è (anche) una rete “impegnata”.

C'è grande attesa per la messa in onda di "Il generale Dalla Chiesa", in programma questa sera e domani sera su Canale 5.

"Il generale" viene programmato in occasione del 25° anniversario dalla tragica morte di Dalla Chiesa e, come in ogni caso in cui si girano fiction su personaggi storici contemporanei, tocca un argomento delicato (si ricorderanno, per esempio, le polemiche su "Cento giorni a Palermo" di Ferrara), soggetto a censure, eccessiva drammatizzazione e via dicendo.

Per ora la fiction, prodotta da MediaVivere (società al 50% Mediaset e al 50 Endemol, società peraltro appena acquisita assieme ad altri dalla stessa Mediaset), avrebbe già superato la prima prova, ovvero il giudizio degli eredi del Generale che hanno assistito alla "prima" a Palermo. "Il ritratto della persona è abbastanza riuscito, considerato che si tratta di una fiction e non di un'opera storico documentaria - ha detto il figlio Nando Dalla Chiesa - . Certo chi, come me, ha vissuto quegli episodi li ricorda con sfumature diverse ma il clima era quello mostrato nel film. Insomma, la memoria di mio padre è stata rispettata".

Infatti il film non si pone tanto con intenti documentaristici o giornalistici ma vuole piuttosto fare un ritratto di Dalla Chiesa uomo nella sua lotta contro la mafia. Non un film di denuncia, come ha voluto sottolineare lo stesso regista Giorgio Capitani.

La fiction ripercorre gli anni di piombo, i più importanti della nostra storia recente, il sequestro Moro, l'arresto di Curcio, l'omicidio di Pio La Torre ma allo stesso tempo si sofferma sulle incomprensioni di Dalla Chiesa con il figlio, il dolore per la perdita della prima moglie, la solitudine nella lotta contro la mafia e su Palermo, città dove inizia e si chiude il film.

Dalla Chiesa è interpretato da uno splendido Giancarlo Giannini, Stefania Sandrelli è la prima moglie Dora e la giovane Francesca Cavallin interpreta la seconda moglie Emanuela Setti Carraro.

Pubblica i tuoi commenti