Il laboratorio creativo di Annalisa

È Dreamstudio, il già noto centro di produzioni audio di Annalisa Corni, che arriva a fine anno con una serie di significative novità: nuovo sito con impostazione (anche) ‘sonora’, sede ‘restaurata’, ‘noleggio tempo vocale’. E non finisce qui…

Alla faccia della crisi, è sempre lei, entusiasta e incontenibile, tornata in piena forma, come ai bei tempi. Annalisa Corni (la vedete nella foto) non demorde di sicuro e ci ha segnalato per il suo Dreamstudio una serie di novità, di cui diamo qualche anticipazione in questa newsletter, per poi ritornarci sopra meglio sulle pagine della nostra rivista, in gennaio.

Per partire e spiegare, conviene ricordare che tutto è cominciato alla fine del '95, quando è nato alla periferia di Bologna (all'epoca) appunto il centro di produzione audio Dreamstudio di Annalisa Corni
«Sembrava impossibile poter coronare il mio sogno e realizzare per ogni azienda, Radio-Tv, agenzia, società di servizi che li volesse, spot, jingles e 'produzioni vocali' di qualità, che dessero risultati concreti e rilevanti - ricorda Annalisa - . Se penso che molte di queste strutture trasmettono tuttora gli stessi spot creati tanti anni fa, vuol dire che ho 'seminato bene', fin dall'inizio.
Cominciai a lavorare dentro una camera tutta rosa, cablata già da allora con i primi DMT8 della Fostex».

Non ripercorriamo oltre la pur intrigante storia di Dreamstudio, perché già altre volte l'abbiamo fatto e ricordiamo solo che i punti di forza di questo centro di produzione audio (oggi con sede a S. Giovanni in Triario, comune di Minerbio, sempre nel Bolognese) sono stati e saranno sempre: velocità nelle consegne, prezzi convenienti, creatività senza limiti, per ideare spot anche con cantati, effettistica d'ambiente per ricreare qualsiasi ambientazione, cori discografici da inviare on line in tempo reale anche agli studi di produzioni dischi, audio per siti internet, messaggi di attesa che si trasformano in veri spot, e molto altro ancora… Un vero laboratorio creativo.

Se la nascita risale al 1995, siano ai 18 anni di Dreamstudio e cioè alla maggiore età.
«Un evento da celebrare - continua Annalisa - . Per questo abbiamo ideato un nuovissimo sito internet (www.dreamstudio.it) “che si legge e si ascolta”, letteralmente, con la mia voce che vi guida a visitarne i meandri; sì, perché ci saranno dentro tante cose, compresa la presentazione di tanti miei clienti di tutti questi anni, con lo spot o la produzione audio che ho realizzato per loro. Fanno tutti parte della mia 'grande famiglia' e avere riunito sul sito tutto quel che ho fatto per loro è anche il migliore dei demotape, per capire 'dal vivo', ascoltando, ciò che si può ottenere dal mio 'laboratorio Made in Italy'».

Il nuovo sito-portale, che fa entrare nel bel 'castello di Dreamstudio', è davvero formidabile e ci sono molte altre cose da segnalare, come un 'giardino segreto' che per ora (essendo segreto) teniamo ancora un po' nascosto. Ma ne riparleremo presto.

Intanto segnaliamo che Annalisa Corni si è anche data alla ristrutturazione edilizia e ha rimesso a nuovo a puntino (con gli opportuni e provvidenziali aiuti) un'altra stanza dell'ex convento della Madonna del Melo in cui DreamStudio ha la propria sede e - chicca delle chicche - si tratta della stessa stanza in cui i pellegrini del 1400 si recavano per chiedere i miracoli alla Madonna del Melo, appunto. E i loro desideri - ci assicura Annalisa - venivano esauditi…

Siccome con un'interlocutrice così non si poteva certo chiudere qui, ecco un'altra novità 'clamorosa': “Sto inaugurando un nuovo servizio. In questo caso mi reco fisicamente, come sta accadendo con una farmacia qui vicino, a Granarolo, in un esercizio o negozio e intrattengo i clienti per qualche ora con un 'servizio di diffusione sonora' interpretando magari dal vivo i miei spot o personaggi migliori, facendo tutte le mie vocine, cantando, insomma creando un bel feeling con i clienti presenti. È un servizio di 'noleggio tempo vocale' e chi vorrà usufruirne naturalmente potrà 'prenotarmi'».

A questo punto salutiamo Annalisa, altrimenti non arresta più il suo fiume di parole, dandole appuntamento a presto. Perché di cose da dire ce ne saranno molte altre e perché lei di certo non si ferma mai. Di sicuro non verranno meno neanche nel 2014 l'entusiasmo e la passione che l'hanno fatta arrivare fin qui.

Pubblica i tuoi commenti