Il Libano e la Tv per sole donne

Da Beirut trasmette nel mondo arabo una Tv dedicata alle donne che affronta temi sociali d’attualità ma non trasmette nessun telegiornale e non tratta mai questioni legate direttamente alla politica.

Nicolas Abu Samah, proprietario della casa di produzione Filmali, che cura il doppiaggio dei cartoni animati in lingua araba, e proprietario della libanese Heya tv (Tv Lei) ha concluso un accordo per trasmettere i programmi della sua Hey Tv sul network di Arab Sat ed ampliare il proprio bacino d'utenza.

Heya Tv è un'emittente satellitare molto particolare, nata tre anni fa , e finora visibile sulla piattaforma di NileSat, dedicata alle sole donne arabe. Grazie all'accordo con Arab sat, Hey Tv sarà visibile da decine di milioni di famiglie , e soprattutto dalle donne (si parla di 100 milioni di potenziali spettatrici tra Medio Oriente e Nord Africa).

L'emittente di Abu Samah guarda al "volto moderno" delle donne arabe, pur con una certa moderazione, per non incorrere nel veto dei musulmani più conservatori. Il successo di Heya Tv è dovuto ad un palinsesto che riesce a far cOEsistere lezioni di cucina ed economia domestica con dibattiti su temi di interesse sociale, anche se in parte ancora tabù per una buona parte del mondo arabo, quali il velo per le donne arabe o la violenza domestica.

Di tutto questo si parla in "Jarì Jiddan" ("Troppo audace") condotto dalla giornalista Mathilda Farjallah. La giornalista libanese intervista ospiti femminili in genere considerate "molto emancipate" e tenta di intaccare i tabù tipici della società araba, ma affronta anche temi come il fanatismo religioso o "il ruolo delle tv satellitari nel fomentare il terrorismo".

Heya Tv trasmette dagli studi di Beirut e ha uno staff di 10 redattrici e corrispondenti da quasi tutti i Paesi della regione mediorientale. Nella programmazione della Tv satellitare libanese non ci sono però i notiziari, mentre i dibattiti in studio non affrontano mai temi legati direttamente ai fatti politici.

Pubblica i tuoi commenti