Il successo di ‘La Talpa’

Tra isterismi dei concorrenti e disastri continui, su Italia 1 ci si dimentica di andare a caccia della ‘talpa’.

Un successo superiore alle aspettative, nonostante la stanchezza tanto dichiarata, solo qualche mese fa, per i reality, che invece in questo palinsesto autunnale vivono una seconda giovinezza. Quest'anno 'La Talpa' (il giovedì sera in prima serata su Italia 1) si è spostata in Sud Africa, location di improbabili prove "studiate sulle vostre paure", come dice la Perego a "Pasquale del grande Fratello", che con la fobia dell'acqua è stato costretto a superare una prova stando in una gabbia di legno semi-immersa in uno stagno di acqua gelata.

Tra i "survivors" molti personaggi "da reality" o del mondo Mediaset. Oltre a "Pasquale", Melita Toniolo, reduce da una delle ultime edizioni di Il Grande Fratello, Franco Trentalance, pornostar al quale Le Iene avevano dedicato un servizio girato sul set di uno dei suoi film, Karina Cascella, a lungo ospite di "Uomini e donne". E poi c'erano (alla quinta puntata del 5 novembre) Matteo Tagliarol, Simona Salvemini e Clemente Russo.

Inviata, una Paola Barale recuperata alla Tv e con look che nulla hanno a che fare con il suo ruolo, mentre nello studio c'è il solito accrocchio di ospiti ex vip in cerca di qualche minuto di visibilità, intenti ad accapigliarsi su quanto siano coraggiose le concorrenti donne rispetto agli uomini.

E poi ci sono tutti gli ingredienti dei reality: i veleni, le piccole liti fuori e dentro lo studio. Intanto, visto il successo, Luca Tiraboschi ha annunciato che il tutto durerà una puntata in più rispetto al previsto. Nella puntata di giovedì 5 novembre l'adventure game di Italia 1 ha fatto un ascolto medio di 3.402.000 telespettatori totali, per il 19.44% di share.

È stato lo stesso direttore di Italia 1 a esprimere soddisfazione per l'Auditel: "Sono davvero molto soddisfatto dei risultati raggiunti dalla terza edizione de "La Talpa". Lo sono sia in termini qualitativi che quantitativi. È inequivocabile il gradimento dei telespettatori che, giocando a fare i detective aumentano puntata dopo puntata. Per queste ragioni ho chiesto alla Produzione del programma una puntata in più. Complimenti a tutti e, in particolare, un affettuoso ringraziamento alla bravura e all'abnegazione della conduttrice Paola Perego e della sua inviata speciale Paola Barale".

La sesta puntata del 13 novembre prometteva bene. Si è aperta con una crisi isterica, condita di minacce di tra Melita Toniolo e Pasquale Laricchia, che hanno aperto un dibattito accesso (e palesemente finto) tra gli ospiti, anzi gli "opinionisti" in studio. A minacciare la puntata questa volta la pioggia di fango che si è abbattuta nella location e ha minacciato il collegamento. Che invece è continuato con il solito siparietto: liti, discussioni, alleanze.

Ma l'ultima cosa che viene da chiedersi di fronte alle concorrenti in costume, alle flessioni di Laricchia o agli addominali perfettamente scolpiti di Tagliariol, è: chi sarà la talpaO Si vedrà alla fine. Intanto il reality, che regolarmente sfora nei tempi, continua come uno schiacciasassi a macinare audience. Giovedì ha fatto 3.774.000 telespettatori, con il 19,26%.

Pubblica i tuoi commenti