In breve a metà marzo

Giovedì 10 marzo la Commissione Lavori Pubblici e Comunicazioni del Senato si è pronunciata sulla Proposta di Decisione della Commissione UE circa l’utilizzo della banda UHF 470-790 MHz nella UE e pertanto sull’ipotizzato rilascio anticipato della ‘banda 700’ da parte dei broadcasters Tv alla banda larga mobile, entro il 2020. Alla fine è stato prodotto un parere motivato rivolto sia alla Commissione, sia al Governo come atto di indirizzo.

Il parere riconosce come il vincolo del cambio destinazione della banda 700 entro il termine inderogabile del 2020 appaia eccessivamente stringente e propone di prorogarlo al 2022. Viene però ipotizzata una certa flessibilità per gli Stati membri nel valutare caso per caso la possibilità di utilizzare la banda sub700, oltre che per i servizi televisivi, anche per quelli mobili in modalità “downlink only”.

 

Molti li avranno visti, notando che non ospitano solo televendite (che comunque non mancano di sicuro) ma anche molta musica, filmati in genere del settore ‘orchestre e liscio’ e anche che c’è una continua ricerca del rapporto con il pubblico da parte dei conduttori in studio. Sono i canali, molti simili tra loro, del gruppo Ok Italia (e talora anche Teleitalia), in onda in molte regioni sul digitale terrestre.

I canali in questione fanno capo a una società bresciana, la Benestare Italia, che “seleziona sul mercato nazionale ed internazionale i migliori preparati e integratori alimentari con proprietà benefiche, trasformando i prodotti naturali freschi in preparati e integratori alimentari che mantengono inalterate tutte le proprietà del prodotto fresco ed i suoi principi attivi curativi” (questo quanto promesso sul sito dell’azienda).

Benestare Italia, attraverso le proprie emittenti televisive, “propone direttamente i prodotti selezionati, in esclusiva, eliminando inutili passaggi commerciali, offrendo ai propri telespettatori solo prodotti di altissima qualità e sempre al miglior prezzo”.

La sede di tutto è in Quartiere Primo Maggio 8 a Brescia.

 

Da lunedì 7 marzo Boing - primo canale kids sul target 4-14 anni -  ha una nuova veste grafica. L’Italia è il primo Paese ad introdurre la nuova immagine, più colorata, brillante e dinamica, che verrà poi adottata da tutti i territori in cui è presente il canale: Spagna, Francia e Sud Africa.

“Boing Italia - ha detto Jaime Ondarza, SVP Southern Europe & Africa Turner e CEO Boing SpA - è il leader di questo rebrand internazionale. D’altronde il canale è nato proprio in Italia nel 2004 e, visto il suo grande successo, è stato poi lanciato negli altri Paesi”.

“Insieme è meglio” è poi il nuovo claim di Boing. “Con questo nuovo payoff - ha spiegato Silvio Carini, Presidente Boing Spa - puntiamo ad un messaggio più emotivo, comunichiamo un valore, una sensazione”.

Ad avere un look fresco e tutto nuovo sono anche gli amati personaggi del canale, gli Animadz, che dal 2006 sono i testimonials di Boing.

 

Nuovi parametri interpretativi della realtà economica del sistema audiovisivo, nuove definizioni normative e regolamentari e meccanismi in grado di mantenere il valore creato dal settore, a fronte dell’impatto dirompente dei servizi internet. Il convegno di presentazione del Rapporto “Il sistema audiovisivo. Evoluzione e dimensioni economiche”, a cura di e-Media Institute e dell’Istituto Bruno Leoni e moderato da Antonio Pilati, è stata un’occasione per ragionare sui mutati paradigmi del contesto competitivo con Autorità ed esperti del settore. Il Rapporto, che contiene anche dei focus sulle smart Tv e le web series, diventerà un appuntamento annuale.

 

Infinity, il servizio di video streaming on demand di Mediaset, annuncia la firma di un accordo con Keshet International, il principale distributore e produttore israeliano di contenuti multimediali e d’intrattenimento. L’accordo prevede l’acquisizione dei diritti in esclusiva della pluripremiata serie Tv “Prisoners of War”, da cui trae ispirazione “Homeland”, l’adattamento americano vincitore di numerosi premi Emmy e Golden Globe. “Prisoner of War” rappresenta la prima serie Tv ebraica disponibile in Italia.

“Prisoners of War”, creata, scritta e diretta da Gideon Raff, narra le vicende di due soldati alle prese con il ritorno a una vita normale dopo diciassette anni di prigionia. La prima stagione è stata la serie drammatica più vista in assoluto nel 2011 in Israele, con uno share medio del 37%. “Prisoners of War” è stata trasmessa in più di 20 Paesi.

 

Ascolti buoni ma un po’ al di sotto delle migliori aspettative mercoledì sera (poi si andrà sempre di lunedì andando contro le repliche ma non gli episodi nuovi di ‘Montalbano’) per l’edizione 2016 di ‘L’isola dei famosi’, in onda dallo scorso anno su Canale 5. Grande attrattiva la partecipazione di Simona Ventura, conduttrice per diverse edizioni su RaiDue, stavolta in qualità di concorrente. In studio Alessia Marcuzzi e ancora Mara Venier con Alfonso Signorini.

Ma soprattutto si è puntato sul piccante. Dalla playa desnuda si è passati alla ‘isla desnuda’ (come quella di ‘L’isola di Adamo ed Eva’ su Deejay Tv) con ben sei ‘outsiders’ aspiranti concorrenti costantemente senza veli, più qualche ‘vip’, se capiterà lì. E già alla prima puntata qualche nudo integrale è finito in onda.

 

Abbiamo già dato notizia sul nostro sito della partenza della nuova Radio veneta Radio Company Easy, partita l’8 marzo e rivolta soprattutto proprio al pubblico femminile. Resta da dire che le frequenze sono state ‘ricavate’ soprattutto attraverso la ‘scissione’ di una parte della rete di Easy Network, emittente che ora modula esclusivamente sulla frequenza degli 87.6, con copertura di una buona parte di Veneto e Friuli-Venezia Giulia.

La nuova iniziativa salda ulteriormente l’alleanza fra il gruppo di Radio Padova - Easy Network e quello di Radio Company - Radio 80, tutte emittenti molto seguite in Veneto e nel Nord-Est in generale.

 

Filmmaster Productions per 4 milioni di euro si è assicurata il 100% della piattaforma di video crowdsourcing Userfarm. A vendere la community fondata da Bruno Pellegrini di TheBlogTv nel 2008, sono stati i due fondi Innovest Capital e Tlcom. Attraverso questa operazione Filmmaster Productions, parte di Italian Entertainment Network (la holding cui fanno capo anche Cinecittà District Entertainment, Civita Cultura, Filmmaster Events, Filmmaster Mea e Cerimonias Cariocas 2016), “vuole essere pronta ad affrontare i linguaggi della comunicazione multimediale con nuovi modelli produttivi e allargare il proprio raggio d’azione a livello internazionale”.

Userfarm è una delle piattaforme tecnologicamente più avanzate del mercato e permette di acquisire contenuti video direttamente ‘dal basso’, coinvolgendo molte migliaia di film maker di tutto il mondo.

 

Nuova organizzazione della Direzione Sky Sport, voluta dall’Executive Vice President Sport Channels & Advertising Jacques Raynaud.

Il ruolo di direttore della testata giornalistica Sky Sport è stato affidato a Massimo Corcione. Corcione coordinerà le attività editoriali di tutte le aree: Sky Sport 24, Eventi Calcio, Eventi Altri Sport, Motori e Sky.it - Sport. Riporteranno a lui tutti i responsabili di queste aree: Eventi Altri Sport, in specifico, è affidata a Giovanni Bruno, che affiancherà anche Corcione come condirettore; Sky Sport 24 è affidata a Fabio Caressa; Eventi Calcio è affidata a Federico Ferri; Motori è affidata a Guido Meda.

Un’altra novità importante è l’ingresso dal 1° marzo di Matteo Marani, in qualità di vice direttore di Sky Sport.

 

Maurizio Costanzo conduce ‘Parliamone’, un nuovo programma quotidiano di Rai Premium in onda dal 14 marzo dalle 13.30 alle 14.15. Il programma, in onda dal lunedì al giovedì (il venerdì va in onda un “il meglio di…”) , inizia sempre con una rassegna stampa con un importante direttore di testata.

A seguire ci sarà molto ‘revival’. Fra i primi argomenti ecco infatti ‘il compleanno di Mina e di Milleluci’, il rapimento Moro con Maria Fida Moro (in occasione dell’anniversario) e Alessandra Panelli che ricorderà la madre Bice Valori.

 

Roberto Gueli è il nuovo caporedattore della Tgr Sicilia. Gueli, 47 anni, è un volto noto nel panorama del giornalismo sportivo nazionale. Ha ricoperto finora il ruolo di caposervizio allo sport della Rai siciliana, voce di ‘Tutto il calcio minuto per minuto’ e corrispondente di ‘La Domenica sportiva’ da Palermo.

Pubblica i tuoi commenti