In breve per aprire maggio

 

Il Consiglio di Stato ha dato il via libera definitivo al pagamento del canone Rai con la bolletta elettrica. Lo ha annunciato il presidente della sezione consultiva degli atti normativi del Consiglio di Stato Franco Frattini che ha spiegato: “L'Amministrazione ha accolto nella sostanza tutte le proposte del Consiglio di Stato”. Frattini ha spiegato che è stato chiarito anche il provvedimento che riguarda le compensazioni per le aziende elettriche che riscuoteranno il canone Rai.

Nel provvedimento aggiornato è stato inoltre chiarito che in presenza di più dispositivi si paga un solo canone e che tablet e smartphone non sono “apparecchi televisivi”. È già in corso una ulteriore campagna sul nuovo sistema per pagare il canone.

 

Da Etneavocidalvulcano.com, ancora a firma dell’amico Carmelo Aurite, apprendiamo quanto segue:

“La novità sicuramente più gradita nella programmazione televisiva (siciliana) è stato il ritorno del “Pomofiore” nella versione andata in onda sul canale 19 di TeleOne Palermo e visibile nella zona etnea grazie al mux di Sestarete Catania. Il “Pomofiore” con il meccanismo classico del lancio dal pubblico in sala di pomodori o fiori, in base al gradimento dell’esibizione dei concorrenti si è rivelato inossidabile alla visione e al divertimento dei telespettatori siciliani. Il programma lanciato negli anni ’70 da Enzo Tortora nelle principali Tv lombarde, negli anni 80/90 aveva avuto anche un illustre precedente siciliano, grazie all’estro dell’ormai compianto conduttore Gianni Creati, che aveva portato il “Pomofiore” in salsa sicula sugli schermi di Telecolor”.

 

C'era grande attesa per ‘Il trono di spade 6’, che segnava il ritorno della saga Tv di enorme successo tratta dai libri di George R. R. Martin e trasmessa in contemporanea in 173 Paesi. I fans italiani hanno rinunciato al sonno per seguire, in contemporanea con gli Usa, alle 3 di notte tra domenica 24 e lunedì 25 aprile, il primo episodio, ‘The red woman’ su Sky Atlantic HD. L’esito è stato clamoroso: è stata registrata una media di oltre 140 mila persone alla visione, con l'8,03% di share (quasi il doppio di insonni rispetto allo scorso anno). Ma soprattutto durante la messa in onda notturna, Sky Atlantic è stato il canale più visto in Italia sul totale individui e anche tra il pubblico 15-54 anni, con il 12,82%.

 

Cambiamenti in vista in casa Auditel. Gli ultimi due consigli di amministrazione hanno indicato come priorità l’implemento dell’audience Tv derivante da smartphone, tablet e pc, oltre alla revisione del paniere di famiglie-campione. In quest’ottica il panel è stato completamente rinnovato e sarebbe già in programmazione per le prossime settimane l’incremento del numero di famiglie monitorate sino a 15.700, il triplo rispetto alla situazione precedente. In questo modo, Auditel si aggiudicherà il record di avere il campione di rilevazione statistico più ampio al mondo.

 

Discovery Italia presenta il nuovo DMax (canale 52) e la nuova immagine del canale in tutte le sue declinazioni, a partire dal 2 maggio. La nuova veste grafica di DMax, realizzata dal dipartimento di Brand & Creative di Discovery Italia con lo studio di design FloPicco, è stata ideata con l’intento di raccontare il brand in modo più energico, ironico e coinvolgente.

“Caccia all’oro bianco”, serie che racconta le vicende dei cavatori di tartufo bianco, in prima Tv assoluta dal 3 maggio, ogni martedì alle ore 22:00, è la produzione italiana originale che inaugura la settimana di lancio della nuova veste di DMax, che sarà accompagnata anche da altre novità di palinsesto. Altri programmi in onda, fra gli altri, “Non è un altro stupido game show” e “100 cose da non fare a casa”.

 

RDS Breakfast Run è il nuovo format targato RCS Active Team che ‘punta la sveglia al benessere’. Nasce così un calendario di eventi che porterà nelle nostre città una filosofia nuova di vivere lo sport. Appuntamento alle 5,45 nel silenzio ovattato delle strade deserte di Reggio Emilia da dove la Breakfast Run prenderà il via il 10 giugno per poi diventare appuntamento fisso di ogni venerdì: a Milano il 17 giugno, a Trento il 24 giugno, a Torino il 1° luglio, a Verona l'8 luglio e infine a Padova il 15 luglio. Si tratterà di condividere un percorso di 5 km a ritmo non competitivo.

A creare l'atmosfera ci penserà RDS, che accompagnerà il risveglio degli italiani con il divertente e stravagante format radiofonico ‘Tutti pazzi per... RDS Breakfast Run’, insieme a Barty Colucci.

 

Le nozze fra Charter Communications e Time Warner Cable incassano il via libera dell'antitrust americano. Il Dipartimento di Giustizia ha benedetto il matrimonio imponendo tuttavia dei paletti. Dall'unione nasce un colosso della Televisione via cavo americana, secondo solo a Comcast, e il terzo operatore di pay-tv con più di 17 milioni di clienti. Il via libera all'accordo da 55 miliardi di dollari prevede che Charter rispetti alcuni limiti a tutela delle concorrenza per i video on line. Charter si impegna infatti ad abbandonare per sette anni alcune pratiche del settore che le autorità temono possano minacciare la crescita di società come Netflix e Hulu.

 

Nel mux della cremonese Studio 1 (diffuso in gran parte del Nord Italia) è stata da poco inserita La3, emittente che fa capo alla compagnia telefonica H3G (Tre Italia). La3 si posiziona sulla numerazione 134.

Come noto, La 3 ha un suo mux sul digitale terrestre, che diffonde però reti Mediaset, mentre la trasmissione dell’emittente era stata sospesa qualche tempo fa. Ma non certo del tutto, visto che finora la programmazione di La3 era stata diffusa in esclusiva da Sky Italia.

 

Si è chiusa la prima edizione di “Top Gear Italia” su Sky, con una media per gli episodi in onda il martedì sera di 425mila spettatori medi e 306 mila spettatori medi per la sesta puntata. A testimonianza del successo del programma, nei primi sette giorni di trasmissione la media ha sfiorato il milione di spettatori. Il dato consolidato, infatti, è composto per quasi due terzi da ascolti realizzati nei giorni successivi alla prima messa in onda, tra gli appuntamenti lineari e quelli non lineari di Sky on demand, che da solo realizza una percentuale del 35% sul totale degli ascolti.

Sia con “Top Gear Uk” che con “Top Gear Italia” il pubblico di Sky Uno ha così conosciuto un genere nuovo che ha trasformato il mondo dei motori in puro intrattenimento.

 

Molotov, la nuova piattaforma di distribuzione televisiva OTT creata dai veterani del mondo dei media francesi JeanDavid Blanc, Pierre Lescure e Jean-Marc Denoual, ha annunciato che il nuovo servizio verrà lanciato ufficialmente e reso disponibile al grande pubblico l'11 luglio prossimo.

Molotov sarà disponibile gratuitamente e sarà facilmente accessibile su tutti gli schermi, inclusi computer, smartphone, tablet e tv connesse. Il servizio offrirà sia canali gratuiti che canali a pagamento e permetterà di accedere a più di cento canali, che rappresentano quasi tutte le emittenti Tv disponibili in Francia.

A disposizione anche i canali D8, D17, iTélé e sette canali cinema premium del gruppo Canal+-Ciné+ (Ciné+Premier, Ciné+Frisson, Ciné+émotion, Ciné+Famiz, Ciné+Club, Ciné+Classic e Ciné+A la demande).

 

Comcast attraverso la divisione NbcUniversal ha deciso di acquistare la DreamWorks Animation per 41 dollari per azione, nell’ambito di un accordo del valore complessivo di 3,8 miliardi di dollari. Il cambio di proprietà (soggetto a permesso delle autorità antitrust) per la società co-fondata da Steven Spielberg dovrebbe chiudersi entro la fine dell'anno.

La notizia era nell'aria da qualche giorno. L'operazione porta il marchio che è sinonimo dei maggiori successi di Hollywood nei cartoni animati sotto lo stesso tetto di Universal, che ha prodotto e distribuito pellicole come ‘Cattivissimo Me’ e ‘Minions’, ma anche di Fandango e NbcUniversal Brand Development. Le nozze tra il colosso della Tv via cavo (Comcast) e lo studio mettono altresì in secondo piano la rivale Walt Disney.
Dreamworks, tuttavia, non naviga in acque tranquille: nel 2015 ha tagliato quasi un quarto della sua forza lavoro e intrapreso una ristrutturazione.

 

Chiusa la fase di recruiting con l’arrivo di oltre 4.000 demo (1.000 i più rispetto alla scorsa edizione), torna su Radio Capital ‘CapiTalent’, il primo music-talent italiano dove non solo si canta (bene) ma si suona (meglio).

Dal 2 maggio per tutto il mese al via la fase di gara, per ascoltare i brani del Capitalent 2016: l’appuntamento è dal lunedì al venerdì alle 14.00 all’interno di ‘Fantasy Factory’ (in onda dall’una alle tre del pomeriggio) con Fabio Arboit e Giancarlo Cattaneo. Ma la finale del CapiTalent sarà in diretta da “La Repubblica delle Idee”, il 3 giugno alle 21.00 presso il museo Maxxi di Roma.

Quest’anno super giudice di CapiTalent è Max Gazzè, sarà lui a decretare il vincitore dell’edizione 2016. Inoltre i 16 partecipanti del CapiTalent 2016 faranno parte della compilation estiva di Radio Capital.

Pubblica i tuoi commenti