In pillole dalla Sardegna

La scomparsa di Paolo Campana

 

Grave lutto nell’editoria sarda. Si è spento nelle scorse settimane Paolo Campana, nome noto anche a livello nazionale (per l’impegno nella Frt e il ruolo nel varo dei contratti di lavoro del settore), per lunghi anni direttore responsabile di Videolina con Niky Grauso. È lo stesso incarico che ha poi ricoperto a Sardegna 1 con l’avvento dell’editore Giorgio Mazzella. Campana è stato anche amministratore delegato di Nova Tv di Oristano, ma aveva lavorato anche alla Rinascente e in Confindustria.

 

Il ‘ritorno’ di Telesardegna a Cagliari

 

Finalmente è tornata a Cagliari e provincia in forma ‘piena’ Telesardegna, emittente nuorese edita da Caterina Cosseddu. Abbiamo detto ‘in forma piena’ perché in precedenza la Tv sarda in questione era ospitata nel mux di Teletirreno Sardegna (oggi Terranova Tv Sardegna). Adesso invece è visibile sul suo canale  trasmissivo (il 28 UHF, con Lcn 14).

 

Tornano i programmi radio-tv in lingua sarda

 

Dopo 2 anni di assenza ritornano i programmi radiofonici e televisivi in lingua sarda. A presentare i nuovi palinsesti della rete regionale della Rai è stato il direttore della stessa Giovanni Maria Dettori. Con lui erano presenti al tavolo l’assessora regionale alla cultura Claudia Firino e il Consigliere Rai Franco Siddi (ovviamente ‘di casa’ in Sardegna).

La ripresa dei programmi è avvenuta il  6 marzo e prevede un totale di 350 ore, di cui 144 in “limba”. Tutto è stato reso possibile da un esborso della Ragione Sardegna di 200.000 euro per il solo 2017. Per il progetto sono state assunte a tempo determinato 20 unità tra giornalisti, tecnici,  programmisti, registi ed autori.

Per Franco Siddi, questa è una buona base ma “è davvero importante che nella Convenzione con lo Stato venga inserito il sardo. La Convenzione con la Regione è solo un tampone e bisogna trovare una soluzione a lungo termine”.

 

Nuovo amministratore per Radio Stella

 

Nuovo amministratore per Radio Stella (ex Radio Tortolì Centrale), una delle tre emittenti della cittadina ogliastrina (le altre sono radio Ramasound e Radio Studio 101). Si tratta di Francesco Muntoni, che sostituisce Antonia Murroni.

 

Ancora guai per Gianni Iervolino

 

Nuovi guai per l’imprenditore Gianni Iervolino, editore di Cinquestelle Sardegna e Radio Internazionale Costasmeralda di Olbia. Stavolta non sono state le sue aziende a procurarglieli ma questioni private. L’imprenditore l’8 marzo scorso è stato infatti arrestato e posto poi ai domiciliari dai Carabinieri del reparto territoriale di Olbia per stalking, avendo violato il divieto di avvicinamento a una donna con cui aveva avuto una relazione ormai conclusa.

Pubblica i tuoi commenti