“Incantesimo” torna su RaiUno

Giunta alla nona serie, “Incantesimo” diventa una soap pomeridiana su RaiUno, nel tentativo di contrastare le soap storiche di Canale 5 e di riparare alla perdita di ascolti di “Sottocasa”.

La nona serie di 'Incantesimo' lascia la prima serata di RaiDue per tornare su RaiUno, dove la soap era stata trasmessa in prima serata fino alla terza serie, ma nella fascia pomeridiana, alle 14,10.

"Incantesimo" va in onda nella stessa fascia oraria di "Beautiful" su Canale 5 e anche di "Centovetrine", due soap storiche, in particolare 'Beautiful', portata in Italia su RaiDue da Claudio G. Fava nel 1990 e poi passata a Canale 5 nel 1993.

Per questo "passaggio" di rete e di orario gli autori hanno deciso di apportare alcuni cambiamenti. Dai tempi di Agnese Nano (una delle attrici protagoniste), gli episodi continuano a ruotare sulle vicende della Clinica Life e dei protagonisti, interpretati da Giuseppe Pambieri, Paola Pitagora e Delia Boccardo, indulgendo più sulle vicende familiar-sentimentali che non sulle lotte di potere per il posto di primario nella clinica. Inoltre anche le tecniche di ripresa cambiano, diventando meno cinematografiche e più televisivo-seriali, con meno riprese in esterno e più in interni.

Le nuove puntate quotidiane, dal lunedì al venerdì, hanno una durata effettiva di 25 minuti ma le interruzioni pubblicitarie sembrano rallentare i tempi, nonostante il ritmo più serrato rispetto alla versione "lunga", che andava in onda in prima serata su RaiDue.

"Incantesimo" dovrebbe mettere una pezza al fiasco di ascolti di "Sottocasa" e, oltre a "portarsi" nella fascia pomeridiana parte del suo pubblico storico, dovrebbe catturare quella fetta di pubblico esausta delle vicende della famiglia Forrester di Bautiful e alla ricerca di una soap alternativa".

Ogni nuovo episodio costa circa 100 mila euro; 'Incantesimo' è una co-produzione di Maurizio e Guido De Angelis con RaiFiction. La serie è stata venduta in molti Paesi esteri, soprattutto dell'Est Europa come Russia, Ungheria e Romania, ma anche in Cina.

Pubblica i tuoi commenti