‘Io Canto’ spopola in Cina

La vicenda, insolita ma anche significativa, di ciò che si muove sul mercato televisivo. Il format di ‘Io canto’ è stato acquisito da una società specializzata di Pechino, che l’ha “imposto” sul mercato orientale.

La versione cinese di 'Io Canto', programma creato da Mediaset, ha conquistato anche i telespettatori di tutta la Cina.
Durante il Mipcom, l'annuale fiera dell'audiovisivo mondiale di Cannes, Harry Su ha voluto incontrare la stampa italiana per lanciare due messaggi.
Il primo é che 'Io Canto' é un programma che in meno di 10 mesi ha conseguito un grande successo in prima serata sulla Tv cinese. Su é il presidente di Enlight Media, una societá di produzione di Pechino nata nel 1999 ed ora quotata in Borsa. Su ha tenuto a precisare che Enlight é oggi diventata la principale societá privata per le produzioni Tv in Cina.

La versione cinese di 'Io Canto' viene trasmessa sulla rete satellitare
Liaoniag Tv ogni venerdí per un'ora e, dopo una breve pausa, tornerá per una seconda stagione. Su ha anche specificato che 'Io Canto' é il primo programma di competizione musicale per i giovani in Cina.

A spiegarci come il programma italiano sia arrivato in Cina é Michel Rodrigue, un canadese di Montreal specializzato nel campo dei formati, che era stato contattato da Su affinché gli trovasse un 'talent show' (gara di talenti) per giovani. Questo gli era stato richiesto dalla rete Tv satellitare cinese a cui Su fornisce contenuti.
Rodrigue ha trovato tutte le caratteristiche richieste dai cinesi nel programma Mediaset ed ha contattato la responsabile, Paola Primavori, per farne acquistare i diritti alla societá di Su.

Prima di congedarci, Su ha lanciato un secondo messaggio che é in pratica un appello ai produttori italiani interessati ad andare in Cina per la formazione del loro personale tecnico e creativo per lo sviluppo e la realizzazione di programmi televisivi. Oltre a Lianeng Tv, Enlight produce per reti come Anhiu Tv e Cctv 1 il principale network Tv cinese.

Nella foto, da sinistra a destra: Michel Rodrigue, presidente di The Format People, Chloe Yang, responsabile per il marketing di Enlight e Harry Su, presidente.

Pubblica i tuoi commenti