La fiction Rai è… “Sotto casa”

Un enorme sforzo organizzativo, scenografie curatissime e la sigla scritta da Lucio Dalla per “Sotto casa”, la nuova soap della fascia meridiana di RaiUno, realizzata da Videa sulla base del format tedesco “Marienhof”.

Nella fascia del primissimo pomeriggio, dopo il Tg1, alle 14,10, va in onda dall'8 maggio la nuova fiction Rai "Sotto casa" che racconta la vita di tutti i giorni nella piazza di un quartiere cittadino, dove le persone e i problemi sociali di tutti i giorni si incontrano.

"Sotto casa" è quello che viene definito un "real drama" in 190 puntate, ad oggi ancora in lavorazione a Roma, negli stabilimenti della Videa, a Prima Porta, dove è stata ricostruita Piazza della Meridiana, il luogo nell'ambito del quale si svolgono e s'intrecciano i racconti dei protagonisti della storia: c'è il bar, il minimarket, la scuola, la trattoria, la metropolitana.

Una trama tinta di giallo avvolge inizialmente le vite dei protagonisti. Vittorio Ricci (Fabio Testi), un agente immobiliare che presta soldi a usura ad alcuni abitanti del quartiere, muore in circostanze poco chiare. Secondo le indagini, il decesso è avvenuto per infarto. Ma le cose sono andate diversamente. Maurizio Ricci (Giovanni Guidelli), suo figlio maggiore, sospetta che il responsabile della morte si nasconda tra le persone legate a Vittorio dai debiti, mentre tutto si intreccia con trame amorose e d'affari.

"Ho molto atteso questo prodotto - ha detto Agostino Saccà, direttore di Rai Fiction - , per il quale non ci siamo fatti mancare nulla. Dalle scenografie alle musiche, ci siamo concessi molti lussi, come Lucio Dalla alla supervisione musicale, che per noi ha composto la sigla "Sotto sopra". Piazza della Meridiana è un luogo dell'anima più che un luogo geografico, dove accadono storie che ci riguardano da vicino, simili a ciò che succede ogni giorno in ogni angolo del nostro mondo".

Prendono parte alla serie Stella Vordermann, Salvatore Lazzaro, Christina Pappa, Massimiliano Grieco, Martina Pinto, Gabriele Bocciarelli, Alberto Gimignani, Daniela Giordano, Aketza Lopez, Angela Melillo, Michele Cesari, Caterina Corsi, Saverio Deodato, Gianni Franco, Rosa Ferraiolo, Manuela Gatti, Mimmo Mancini, Antonio Manzini, Marco Palange, Stefania Spugnini, Edoardo Velo, Mohamed Zouaoui e altri 20 interpreti. La serie è scritta da Maria Carmela Cicinnati, Antonio Consentino, Emanuela Del Monaco e Tania Di Martino, con la collaborazione di Monica Mariani, Fabio Di Ranno e Maurizio Careddu. Regista dello start up è Alberto Ferrari.

La serie prodotta da Rai Fiction è realizzata dalla Videa CDE dal format tedesco "Marienhof" di Bavaria Media e richiederà 10 mesi di riprese, il lavoro di 6 registi e oltre 50 attori protagonisti, 3000 metri quadri di cemento per le facciate, 155 metri cubi di cemento per le fondamenta, 110 tonnellate di ferro, 1800 metri quadri di estensione della piazza, 2100 metri quadri di teatri di posa. Ma non è tutto: a "Sotto casa " lavorano 2 troupes multicamere complete con regie mobili, 90 membri di troupes, 11 sceneggiatori fissi, 190 persone a contratto. 1850 i provini già effettuati, 2 le linee di montaggio digitale, 4 i teatri di posa, 1000 i capi di costumi; infine, una fontana d'"epoca" perfettamente funzionante.

Pubblica i tuoi commenti